Controlli nella “movida” di Napoli: multe e denunce

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati San Ferdinando e Vomero, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli e personale del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli hanno effettuato controlli a Chiaia e al Vomero.

Nel corso dell’attività i poliziotti del Commissariato San Ferdinando nelle vie Chiaia, Riviera di Chiaia, dei Mille, nelle piazze Vittoria, Amendola, San Pasquale a Chiaia, in Galleria Umberto I e in corso Vittorio Emanuele hanno identificato 56 persone, controllato 7 esercizi commerciali e rimosso due veicoli per divieto di sosta.

Inoltre, gli operatori hanno sanzionato una persona che stava svolgendo l’attività di parcheggiatore abusivo mentre ne hanno denunciata un’altra in quanto è stata sorpresa nuovamente a svolgere l’illecita attività.

    Ancora, gli agenti del Commissariato Vomero a San Martino, nelle piazze Vanvitelli, Medaglie D’Oro e nelle vie Giordano, Scarlatti e Falcone hanno identificato 46 persone, di cui 3 con precedenti di polizia, controllato 16 veicoli e 7 attività commerciali; infine, sono state contestate 43 violazioni del Codice della Strada per divieto di sosta e rimossi 6 veicoli in sosta vietata.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    “Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

    "Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE