Maddaloni Vanvitelliana e gusto borbonico. Sabato 24 settembre al Museo Civico

Maddaloni Vanvitelliana e gusto borbonico. Sabato 24 settembre al Museo Civico alle ore 19.30 evento doppio – partecipazione gratuita -. E’ fortemente consigliata la prenotazione [massimo 50 partecipanti] da questo link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc51o-JtXXvZtttl1JXbcOy-kCGSxNE68IS6WhsaqkV5Cd1NA/viewform L’evento prevede due momenti. “Durante la ventennale attività alla Reggia, Vanvitelli ebbe l’occasione di disegnare anche l’altare maggiore della chiesa del Corpus Domini di […]

google news

Maddaloni Vanvitelliana e gusto borbonico. Sabato 24 settembre al Museo Civico alle ore 19.30 evento doppio – partecipazione gratuita -.

E’ fortemente consigliata la prenotazione [massimo 50 partecipanti] da questo link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc51o-JtXXvZtttl1JXbcOy-kCGSxNE68IS6WhsaqkV5Cd1NA/viewform

L’evento prevede due momenti.

“Durante la ventennale attività alla Reggia, Vanvitelli ebbe l’occasione di disegnare anche l’altare maggiore della chiesa del Corpus Domini di Maddaloni. Ma soprattutto la città espresse in quei decenni il meglio della sua produzione di eccellenza nell’artigianato artistico della maiolica”, ci svela Rosaria Rienzo, curatrice scientifica del Museo Civico.

“Alle tante testimonianze dell’epoca ancora nelle chiese e nei palazzi cittadini si affiancano alcune delle collezioni del nostro Museo Civico, in particolare le pregevoli statue a soggetto religioso”.

Terminata la breve visita guidata tematica al museo, il pubblico potrà approfittare di una rara esperienza di gusto con l’Associazione Culturale “Tempo di Festa”. Laura Di Giugno (presidente di “Tempo di Festa”) introdurrà in modo sintetico i prodotti agricoli e alimentari locali dell’età borbonica e illustrerà le pietanze preparate per la degustazione. Così il pubblico potrà sperimentare rare ricette ricostruite in modo filologico e con grande attenzione alle materie prime, grazie alle descrizioni e alle dosi riportate nei trattati di Vincenzo Corrado (1773) e Ippolito Cavalcanti (1837).

LEGGI ANCHE  Caro carburante, 'Trasporto Unito': deciso all’unanimità la sospensione dei servizi a partire dal 12 marzo

L’evento è parte del progetto “Da Vanvitelli al futuro in Terra di Lavoro e nei suoi musei”, ideato e organizzato dal Sistema Museale “Terra di Lavoro” grazie al finanziamento della Regione Campania (settore musei e biblioteche).

Dal 2009, il Sistema Museale Terra di Lavoro riunisce gli Enti locali (Comune di Caserta, capofila, Comune di Maddaloni, Comune di Piedimonte Matese, Comune di San Pietro Infine, Comune di San Nicola la Strada) e l’istituzione scolastica (Istituto Tecnico “Buonarroti” Caserta), tutti titolari di musei riconosciuti (di qualità) dalla Regione Campania. Tra gli obiettivi condivisi sono la promozione integrata e sinergica del patrimonio e del territorio.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Rispondi

Leggi anche

Esce “Pizzerie d’Italia 2023” del Gambero Rosso con 700 indirizzi

Oltre 690 esercizi segnalati (con un'appendice dedicata a 64 locali italiani nel mondo selezionati da Top Italian Restaurants.), 16 nuovi ingressi tra i premiati...

Napoli, 180 percettori di reddito di cittadinanza al lavoro per manutenzione verde pubblico

Napoli, 180 percettori di reddito di cittadinanza al lavoro per manutenzione verde pubblico E' terminata la formazione base "Sicurezza sul lavoro" promossa dal Comune di...

Accese fumogeni in tangenziale per protesta, assolto capo ultrà della curva B di Napoli

Assolto il capo ultrà della Curva B di Napoli Alberto Mattera, denunciato per avere acceso dei fumogeni sulla tangenziale della città, durante la partita...

Amicizia, Dialogo, Sport e Cultura al Kurultai 2022 a Dobrogea-Romania

La 7a edizione del Festival interculturale internazionale KURULTAI 2022

IN PRIMO PIANO

Pubblicita