Finte cure oncologiche e una donna sana morta: arrestato sedicente medico

Benevento. Malati gravi curati con cure ‘palliative’ e una donna non malata morta per i trattamenti sanitari illegali: indagati due fratelli sedicenti medici. Un arresto e un obbligo di dimora per due uomini della provincia di Benevento. L’indagine della procura di Benevento, delegata ai carabinieri, coinvolge due fratelli, sedicenti medici, destinatari uno della misura di […]

google news
napoli
foto di repertorio

Benevento. Malati gravi curati con cure ‘palliative’ e una donna non malata morta per i trattamenti sanitari illegali: indagati due fratelli sedicenti medici.

Un arresto e un obbligo di dimora per due uomini della provincia di Benevento. L’indagine della procura di Benevento, delegata ai carabinieri, coinvolge due fratelli, sedicenti medici, destinatari uno della misura di custodia cautelare in carcere con il beneficio dei domiciliari per omicidio preterintenzionale, lesioni aggravate e truffa aggravata, firmata dal gip sannita e già eseguita, e l’altro dell’obbligo di dimora per lesioni aggravate, in corso di esecuzione.

L’inchiesta, nata alla fine di marzo 2021, dopo la denuncia sporta dai familiari di una delle vittime per la morte per loro sospetta della propria sorella, ‘curata’ da uno degli indagati, si è svolta anche con sequestri di materiali e dichiarazioni di persone informate dei fatti, ha mostrato come i due, approfittando dello stato di vulnerabilità dei loro numerosi ‘pazienti’, per lo pù intimoriti da patologie immaginarie dagli stessi diagnosticate, esercitavano abusivamente l’attività sanitaria, “in assenza di qualsivoglia titolo abilitante, non limitandosi a prescrivere medicinali e rimedi asseritamente naturali ma praticando sulle loro persone anche trattamenti pseudosanitari e pseudoterapeutici”, scrive il procuratore capo, Aldo Policastro.

LEGGI ANCHE  Vaiolo delle scimmie, primo caso al Cotugno

Una attività illecita che svolgevano nella provincia Beneventana, attirando e suggestionando clienti da diverse aree geografiche. I due fratelli vantavano un modello di cura precipuamente diretto alle malattie oncologiche, dicevano di collaborare con un luminare ed esperto della medicina naturale in Germania, e praticavano trattamenti per endovena e autotrasfusioni ematiche, con metodiche artigianali e con miscele di sostanze non meglio specificate, dannose per la salute.

Così sarebbe deceduta una donna di anni 54 che versava in realtà in buone condizioni di salute e non soffriva di alcuna patologia tale da rendere necessarie terapie invasive e a maggior ragione non scientificamente validate.

La loro attività illecita non si era fermata neppure dopo il sequestro preventivo dell’appartamento che avevano adibito a ‘studio medico’ disposto dal gip per esercizio abusivo della professione sanitaria.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Rispondi

Leggi anche

Napoli, riapre al traffico via Partenope

La decisione dopo l'incidente nella Galleria Vittoria

Tony Colombo all’Arena Flegrea, ecco chi sono gli ospiti

Con Tony Colombo si esibiranno anche Francesco Merola, Ivan Granatino, Francesco Da Vinci, Lollo G.

In Campania, scatta allerta meteo arancione

 A causa del peggioramento del tempo la protezione civile della Campania ha diramato un nuovo avviso di allerta meteo

Elezioni 2022, i grandi duelli: Casini batte Sgarbi, tra Bonino e Calenda esulta Mennuni

Elezioni 2022, nei grandi duelli Santanchè e Rauti battono Cottarelli e Fiano

IN PRIMO PIANO

Pubblicita