Caro bollette, oltre 9 milioni italiani a rischio povertà

SULLO STESSO ARGOMENTO

A causa del caro bollette in Italia le famiglie a rischio poverta’ energetica sono circa 4 milioni, quindi si trovano in condizione di difficolta’ oltre 9 milioni di persone. E’ quanto emerge dall’elaborazione realizzata dall’Ufficio studi Cgia sugli ultimi dati disponibili del Rapporto Oipe 2020, numeri “allarmanti, anche perche’ sicuramente sottodimensionati, poiche’ sono stati stimati ben prima dello shock energetico scoppiato nel nostro Paese a partire dalla seconda meta’ del 2021”.

L’elaborazione degli artigiani veneti fa riferimento ai nuclei familiari che non riescono a utilizzare con regolarita’ l’impianto di riscaldamento d’inverno, quello di raffrescamento d’estate e, a causa delle precarie condizioni economiche, non dispongono o utilizzano saltuariamente gli elettrodomestici a elevato consumo di energia.

A livello geografico, la situazione piu’ critica e’ al Mezzogiorno (24%-26% delle famiglie) e in termini assoluti la Campania e’ la regione piu’ in difficolta’ (519.000-779.000 famiglie usano saltuariamente luce e gas), seguita dalla Sicilia (481.000-722.000 famiglie) e Calabria (191.000-287.000 famiglie). Nella fascia a rischio medio-bassa (10%-14% delle famiglie coinvolte) ci sono il Lazio e alcune regioni del Nord (Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta). Nella fascia piu’ bassa, infine, quella che comprende un numero di nuclei familiari in difficolta’ che va dal 6% al 10% del totale, ci sono Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Trentino Alto Adige.

    “L’aumento esponenziale dei prezzi delle bollette prevista per il prossimo autunno potrebbe peggiorare notevolmente la situazione economica di tantissime famiglie, soprattutto quelle composte da lavoratori autonomi”, si legge nel report, che ricorda come il 70% circa degli artigiani e dei commercianti lavora da solo e che moltissimi artigiani, piccoli commercianti e partite Iva stanno pagando due volte l’aumento registrato in questi ultimi 6 mesi dalle bollette di luce e gas.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE