google news

“Rischio Chimico”, il ministero della salute richiama alcune confezioni di Coca Cola

Il ministero della Salute ha emesso un modello di richiamo per le confezioni di “Coca-Cola Original Taste”. Il motivo della segnalazione è “richiamo per rischio chimico”. Ossia per la presenza […]

    Il ministero della Salute ha emesso un modello di richiamo per le confezioni di “Coca-Cola Original Taste”.

    Il motivo della segnalazione è “richiamo per rischio chimico”. Ossia per la presenza di zucchero in un lotto preciso di bottiglie della bevanda nonostante l’etichettatura indichi il contrario.

    Si fa esattamente riferimento alla confezione da nove bottiglie in vetro da un litro, senza zucchero, del lotto di produzione L2207087N. Il marchio del produttore è Coca-Cola Hbc Italia Srl, la sede dello stabilimento Nogara, in provincia di Verona (la data di scadenza: 7 luglio 2023).

    “Errata etichettatura – si legge nel modello di richiamo – il prodotto contiene zucchero. La bottiglia presenta il tappo rosso anziché nero e l’indicazione ‘zero zuccheri’ quando invece contiene zucchero”. L’invito della Coca Cola è dunque quello di “verificare il numero di lotto riportato sul collo della bottiglia; qualora corrispondesse a quelli coinvolti vi invitiamo a contattare il nostro Numero Verde (800.534.934) per provvedere alla gestione”.

    Coca Cola, cosa significa rischio chimico

    Sull’oggetto della segnalazione, il ministero della Salute ha scritto “rischio chimico” ma è necessaria una rassicurazione: ciò non vuol dire che all’interno della bevanda si trovino sostanze pericolose quali plastica, vetro o metalli come accaduto in passato per altri prodotti. La dicitura serve a mettere in guardia dalla presenza di una sostanza che, secondo le indicazioni dell’etichetta, non dovrebbe esserci. Nel caso specifico, sulle 9 bottiglie di Coca-Cola sopra menzionate sono state stampate etichettature errate, motivo per il quale il prodotto contiene zucchero quando invece non dovrebbe.

     

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV