Aumento bollette luce e gas: ecco i motivi

I motivi per i quali è avvenuto un aumento delle bollette luce/gas, sono le materie prime più costose, l’impennata dei consumi dopo la pandemia e la situazione nell’Europa orientale. Nonostante il freddo sia ormai passato e si inizi a sentire sempre più calura dei mesi estivi, le bollette di luce e gas hanno presentato dei […]

google news

I motivi per i quali è avvenuto un aumento delle bollette luce/gas, sono le materie prime più costose, l’impennata dei consumi dopo la pandemia e la situazione nell’Europa orientale. Nonostante il freddo sia ormai passato e si inizi a sentire sempre più calura dei mesi estivi, le bollette di luce e gas hanno presentato dei prezzi record, raggiunti tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. 

Sono moltissime infatti ad oggi, le famiglie alla ricerca di offerte più convenienti e che si sono rivolte a compagnie al passo con i tempi. Chi è interessato all’argomento può andare a curiosare online, ad esempio sui servizi Iren Luce Gas e le recensioni presenti online.

Cause dell’emergenza energetica 2022

Nell’attuale scenario di instabilità del comparto energetico, la priorità di molti italiani resta risparmiare. I colpevoli di questi avvenimenti sono: 

  • L’instabilità dei prezzi delle materie prime a causa della situazione nell’est Europa;
  • Produzione ridotta delle fonti rinnovabili, come ad esempio l’energia eolica;
  • La non attivazione del nuovo gasdotto Nord Stream 2;
  • Aumento dei consumi di gas naturale nei Paesi Asiatici;
  • Difficoltà nell’approvvigionamento di energia elettrica e gas.

Questo mix di fattori si è tradotto in una lista infinita di bollette più salate per le famiglie italiane, tanto da portare il Governo a stendere un pacchetto di misure urgenti per venire incontro ai cittadini e rendere meno forte l’impatto dell’emergenza.

Luce e gas: i rialzi visti da vicino

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha confermato un vertiginoso aumento degli importi delle bollette. Secondo i dati ARERA del 30 marzo, una famiglia con contratto 2.700 kWh di energia elettrica e 1.400 metri cubi di gas consumati all’anno, avrà speso per la luce circa 948€ tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022. Un rialzo rispetto al passato del +83%. Andamenti in salita sono presenti anche per il gas, infatti tenendo sempre ad esempio la famiglia di cui sopra, nel periodo compreso tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022 la spesa per la bolletta del gas sarà stata di circa 1.652€, con un aumento del +71% rispetto al passato.

Consigli utili per la valutazione del fornitore luce e gas

Per quanto la situazione sia allarmante su tutto il territorio nazionale, è possibile contrastare l’aumento delle bollette valutando bene il fornitore di luce e gas. Per farlo è necessario tenere a mente questi semplici consigli:

  • Il metodo più semplice per riuscire a individuare l’offerta luce/gas più conveniente è l’analisi comparativa, magari avvalendosi dei siti ufficiali dei vari fornitori. In questo modo si risparmiano non solo soldi, ma anche tempo;
  • Ponderare con attenzione i servizi inclusi, in quanto i costi da coprire non riguardano esclusivamente le materie prime, ma anche le spese amministrative, oneri e i servizi inclusi. Come, ad esempio, la bolletta digitale o il pagamento automatico su conto bancario;
  • Pretendere supporto da parte dei servizi di assistenza, poiché una compagnia seria e affidabile deve rimanere costantemente a disposizione dell’utente.

Pochi consigli, questi, ma validi, utili per aiutare le famiglie a fronteggiare al meglio il rincaro delle bollette degli ultimi mesi.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Torre Annunziata, incidente in autostrada: auto distrutte

Incidente nei pressi dell'uscita autostradale di Torre Annunziata Sud lungo l'autostrada Napoli Salerno

Un posto al sole anticipazioni, 26 settembre 2022: Marina e Roberto in pericolo!

Marina e Roberto sono stati avvelenati: la Polizia indaga. Nel frattempo Filippo...

Traffico di reperti, Il soprintendente di Caserta respinge le accuse

Il Gip ha disposto la misura cautelare obbligo di dimora, ridimensionando in parte la contestazione d'accusa

A Napoli indagati i parenti di Samuele: aggredirono un poliziotto al funerale

L'aggressione a un agente della Polizia di Stato che stava riprendendo le esequie con una telecamera: avviso di conclusione indagine per alcuni parenti

IN PRIMO PIANO

Pubblicita