Uccide zio disabile e scappa: arrestato mentre è in fila alla Caritas di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Uccide zio disabile e scappa: arrestato mentre è in fila alla Caritas di Napoli. L’uomo è stato trovato con ferite al volto e al capo.

A ormai tre settimane dall’efferato delitto arriva la svolta per l’assassinio di via Giardini. È stato tratto in arresto Octavian Montean, il 41enne accusato dell’omicidio dello zio, il 62enne connazionale Petru Montean, trovato cadavere la sera del 1 luglio nella sua abitazione di fortuna realizzata negli spogliatoi dell’ex campo sportivo di via Giardini, con ferite al volto e al capo.

L’uomo, da tempo sulla sedia a rotelle dopo essere stato colpito da ictus, è stato trovato riverso a terra dal fratello, che era andato a trovarlo come faceva spesso. Inizialmente si pensava ad una caduta, ma dall’autopsia effettuata oggi all’istituto di medicina legale di Caserta sulla salma del 62enne, è emerso che le ferite sarebbero maggiormente compatibili con un’aggressione con bastone o corpo contundente.

    L’ipotesi seguita fin è che il 62enne sia stato ucciso dal nipote, datosi alla macchia dopo il delitto. Il 41enne è stato rintracciato a Napoli mentre era in fila alla Caritas.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Voragine al Vomero: gli edifici evacuati sono due

     Forze dell'ordine presidiano la zona per evitare l'arrivo di sciacalli nelle case

    Inaugurato il nuovo anno accademico della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio della Federi...

    Nuovo Anno Accademico della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio dell’Università Federico II La cerimonia inaugurale del nuovo anno accademico della...

    Clementino, Di Leva e Pantaleo incontrano gli studenti al Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio

    Il Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio ospiterà il primo incontro del progetto "Silenzi Sonori" il 26 febbraio dalle ore 11. Questa iniziativa è...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE