Al via la XXXIV edizione del Premio Charlot al Delle Arti di Salerno

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si terrà domani (domenica 10 luglio) alle ore 20, al Cinema Teatro Delle Arti, il taglio del nastro della XXXIV edizione del .

Il via con la mini rassegna cinematografica, realizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna, che quest'anno è dedicata a Pier Paolo Pasolini, nel centenario della sua nascita. “Accattone” film del 1961, selezionato tra i 100 film italiani da salvare, scritto e diretto da Pasolini, è il primo dei tre lavori inseriti nella mini rassegna che lo Charlot dedica al cinema (il film sarà proiettato domani e lunedì alle ore 20, con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti).

Opera che segna l'esordio alla regia di Pasolini, Accattone può essere considerato la trasposizione cinematografica dei suoi precedenti lavori letterali. In questa pellicola insegue una sua idea di narrazione epica e tragica. Il film è una metafora di quella parte d'Italia costituita dal sottoproletariato che vive nelle periferie delle grandi città senza alcuna speranza per un miglioramento della propria condizione, a cui non resta che la morte come via d'uscita da una condizione disperante.

    Presentato alla 22° Mostra del cinema di Venezia il 31 agosto del 1961, il film di Pasolini ricevette dure contestazioni. Alla prima del film al cinema Barberini di Roma, un gruppo di giovani neofascisti cercò di impedire la proiezione, lanciando bottigliette d'inchiostro contro lo schermo, bombette di carta e finocchi tra il pubblico. Ci furono colluttazioni e la visione del film fu sospesa per quasi un'ora. La pellicola uscì nelle sale il 22 novembre 1961. Il film sarà bloccato in sede di censura dal Sottosegretario al Ministero del Turismo e dello Spettacolo e ritirato da tutte le sale.

    LE ALTRE PROIEZIONI

    L' a Pier Paolo Pasolini prosegue poi nei giorni 12/13 luglio con la proiezione del film “Uccellacci e uccellini” e 14/15 luglio con la proiezione di “Decameron”.

    LO CHARLOT GIOVANI

    E mentre ci si prepara ad alzare il sipario dell'edizione 2022, l'organizzazione dell'unica kermesse al mondo dedicata a Charlie , annuncia i nomi dei sette finalisti della sezione “Charlot Giovani”. Selezionati in tutt'Italia da Gianluca Tortora ed Alessio Tagliento, i giovani comici, la sera del 20 luglio (ore 21, ingresso gratuito), all' saliranno sul palcoscenico, pronti a sfidarsi a suon di risate, a decretare il vincitore come sempre sarà il pubblico presente, mentre la giuria tecnica assegnerà il premio della critica. Accompagnati dai Villa per Bene che condurranno la serata, sul palco saliranno: I doppiosenso (duo composto da Nunzio Amato Cicciano di e Antonio Juliano di San Giuseppe Vesuviano), Emanuele Campasano di Pomigliano d'Arco, Chiara Anicito di Paternò (Catania), Massimiliano Samaritani detto Max di Bareggio (Milano), Luisanna Vespa di Roma, il duo composto da Simone Gallo di Cecina (Li) e Andrea D'Andreagiovanni di Pescara, e Nikolas Albanese di Rho. Ospite della serata Luca Virago.

    PERCEZIONI COMICHE

    Sempre nell'ambito dello Charlot Giovani, altro importante appuntamento è quello con i workshop “Percezioni comiche” che si terranno al Teatro Delle Arti e che saranno curati da Alessio Tagliento, autore tra l'altro di programmi tv come Zelig. Gli appuntamenti, tutti gratuiti, saranno per martedì 19 luglio dall e ore 17 alle ore 20, mercoledì 20 luglio dalle 10 alle 13 e giovedì 21 luglio dalle 17 alle 20.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    telegram

    Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

    Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

    L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

    Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

    IN PRIMO PIANO