Aggiornato -

15 Agosto 2022 - 00:18

Aggiornato -

lunedì 15 Agosto 2022 - 00:18
HomeCronacaCronaca di NapoliPianura, ore contate per i killer di Andrea Covelli

Pianura, ore contate per i killer di Andrea Covelli

Ora contate per i killer di Andrea Covelli, il ragazzo di 27 anni di Pianura torturato, ucciso e il cui cadavere è stato fatto ritrovato nella zona di via Pignatiello a Pianura. Su TikTok stanno […]
google news

Ora contate per i killer di Andrea Covelli, il ragazzo di 27 anni di Pianura torturato, ucciso e il cui cadavere è stato fatto ritrovato nella zona di via Pignatiello a Pianura.

Su TikTok stanno girando video e reel contro il clan Calone-Marsicano, indicati come i presunti autori dell’omicidio, e che contengono addirittura i nomi dei sequestratori e degli assassini. E le forze dell’ordine già ieri hanno fermato, interrogato per alcune ore e poi rilasciato due pregiudicati.

Il quadro investigativo è già chiaro: il rumore mediatico scatenato dalla famiglia di Covelli dopo la sua sparizione ha fatto venire fuori una sorta di ribellione popolare a Pianura contro la camorra. Molti in forma anonima, altri con nomi fake ma sui social sono davvero in tanti a ribellarsi alla camorra.

Nella notte su TikTok – come riporta Il Roma- sul profilo “Poveri a voi”, sono spuntati video e foto di personaggi legati ai gruppi malavitosi di Pianura con scritte eloquenti: “Il clan spazzatura di Pianura” (quasi 20mila visualizzazioni), “a breve le chiavi di cioccolata” (oltre 16mila visualizzazioni), “come è brutto quel chiattone confidente”, “faccia verde, drogato tossico”.

Migliaia di visualizzazioni in poche ore. Nel primo pomeriggio di ieri, a distanza di qualche ora, i video sono spariti. In particolare, in uno vi sono persone vicine al clan Calone-Marsicano, contrapposto ai Carillo-Perfetto. Nella scritta una frase che non lascia spazio a equivoci: “cacciamo questi morti di fame da Pianura”. Poi tanti messaggi dei familiari di Andre Covelli.

Dalle indagini e dall’esame esterno del corpo, prima della conferma definitiva che arriverà dall’autopsia, emerge che Andrea Covelli sia stato ucciso a colpi di pistola ma prima sicuramente è stato torturato e prima ancora denudato. Per costringerlo a parlare (ma di cosa?).

La vittima infatti lavorava in un autolavaggio, non aveva precedenti penali. Probabilmente avendo un punto di riferimento quotidiano in strada poteva conoscere i segreti dei clan della zona. A Capodanno, era stato picchiato in strada per essere transitato nella zona “nemica”, in via Napoli e lui che abitava in via Torricelli non poteva.

Poi il sequestro e il barbaro omicidio dell’altro giorno. Ad indicare il luogo in cui c’era il corpo è stata una telefonata anonima al commissariato Pianura: “nella zona di via Pignatiello, verso i Camaldoli, non lontano da via Padula”. Ma qualcuno aveva anche cercato in modo maldestro di incendiare il corpo per occultare le prove. Ma non ha fatto in tempo. E ora gli investigatori hanno in mano elementi che possono portare in breve tempo agli assassini.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Del Gaudio
Giuseppe Del Gaudiohttps://www.cronachedellacampania.it
Giuseppe Del Gaudio, giornalista professionista dal 1991. Amante del cinema d'azione, sport e della cultura Sud Americana. Il suo motto: "lavorare fa bene, il non lavoro: stanca"

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Napoli, Vincenza Donzelli muore per complicazioni post parto

E' una tragedia che ha colpito nel bel mezzo delle festività di Ferragosto il mondo della cultura di Napoli. Vincenza Donzelli, 43 anni, operatrice culturale...

Sorrento, giovani ubriachi alla guida: ritirate 9 patenti

Sorrento. Contrasto della guida in stato d’ebrezza e alterazione da stupefacenti. Stanotte in Piazzale del Lauro a Meta di Sorrento, località ad alta densità turistica...

Il Teatro San Carlo a Napoli è aperto ai visitatori per tutto il mese di agosto,

Il Teatro San Carlo a Napoli e' aperto ai visitatori per tutto il mese di agosto, Ferragosto compreso. I dati registrati fino ad oggi contano...

Covid in Campania, in calo tasso incidenza e ricoveri

Covid in Campania, sono 1749 i neo positivi al Covid su 10877 test esaminati. Secondo i dati del Bollettino della Regione Campania il tasso...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita