Pozzuoli, rapina un’anziana nonostante fosse sottoposto all’obbligo di presentazione alla p.g.

SULLO STESSO ARGOMENTO

Pozzuoli, rapina un’anziana nonostante fosse sottoposto da un mese all’obbligo di presentazione alla p.g. per un analogo reato.

La Compagnia Carabinieri di Pozzuoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari – emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su proposta della locale Procura della Repubblica – nei confronti del 22enne Pasquale Esposito, gravemente indiziato del reato di rapina aggravata, commesso lo scorso mese di giugno nel rione Toiano di Pozzuoli, ai danni di un’anziana signora alla quale sottraeva con violenza due collane e un orecchino.

Al momento del fatto, l’indagato era già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria disposta appena un mese prima per analogo reato. Pasquale Esposito, al termine delle previste formalità è stato dunque sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, ove permarrà, con specifiche prescrizioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

“Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

"Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

A Scena Teatro workshop con Giuseppe Sartori ‘Premio Stampa Teatro’

Workshop teatrale con Giuseppe Sartori: "Premio Stampa Teatro" Il “Teatralmente parlando” è il workshop che si terrà presso l'Auditorium del centro sociale di Salerno...

Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE