Chi è Liberato, scoperta finalmente l’identità del rapper ?

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sembra finalmente svelata l’identità del rapper Liberato : grazie al sito della SIAE si è risaliti al nome e cognome dell’artista incappucciato.

Forse ora anche Liberato, il rapper incappucciato diventato famoso anche per la sua identità misteriosa, ha un nome e cognome e sarebbe quello di Gennaro Nocerino, un producer napoletano  conosciuto nel mondo della musica elettronica come “Herr Styler“. A dare la notizia è  Il Mattino, l’identità del rapper è stata svelata grazie al sito della SIAE  che inserisce Liberato come autore di un brano su YouTube attribuito proprio a Gennaro Nocerino.

Il mistero di Liberato

Il fascino di Liberato, il suo “mistero” è iniziato qualche anno fa,  precisamente il 9 maggio del 2019. In quella data il rapper apparve per la prima volta sulla scena musicale italiana facendo innamorare migliaia di fans.
Canzoni in dialetto napoletano, un sound particolare, quasi evocativo, e dei testi che raccontano vita vera. Questa perfetta unione ha conquistato pezzo per pezzo il pubblico.
Ad aumentare il fascino dell’artista è stata la sua “misteriosità”; Liberato è tutti e nessuno , oppure è uno di noi. I concerti obbligatoriamente col cappuccio in testa e il mistero dell’identità, hanno alimentato il “mito” di Liberato.

    Ma chi è Liberato ?

    Negli anni si sono fatte tante congetture sulla sua vera identità :  alcuni lo collegavano all’artista Calcutta , altri a Francesco Lettieri . Ma tutte mai confermate .
    Un mix di curiosità unita alla bella musica hanno creato questo “hype” attorno alla figura del rapper. Un hype che oggi sembra essere cessato con la scoperta della sua vera identità.

    Il sito della SIAE ha scoperto l’identità di Liberato

    L’ Identità di Liberato è stata scoperta da The Pipol Gossip , che ha svelato l’arcano, dopo anni di ricerche ,grazie al sito della Siae. Non è ancora chiaro però se Gennaro Nocerino è anche l’autore delle canzoni di questi anni.

    Liberato
    Gli screenshot del sito della SIAE

    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE