Ischia, rissa in piazza: denunciati 3 napoletani

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ischia. Continuano i controlli da parte della Compagnia di Ischia su tutta l’isola e per tutto il week end. Controlli volti soprattutto a garantire la sicurezza sia dei turisti che dei residenti.

Durante le operazioni i militari dell’Arma hanno denunciato per rissa 3 cittadini napoletani già noti alle forze dell’ordine. I fatti sono avvenuti l’11 luglio scorso a Piazza San Girolamo e grazie alle analisi dei sistemi di videosorveglianza i Carabinieri sono riusciti ad identificare i tre – rispettivamente di 42, 36 e 30 anni – che hanno preso parte alla rissa.

Denunciato anche un turista statunitense di 27 anni per guida in stato di ebbrezza. Il suo tasso alcolemico era di 1,31 g/lt contro lo 0,8 consentito dalla Legge. Stessa sorte per un 26enne di avellinese il cui tasso alcolemico superava l’1,70.
Denunciato per omissione di soccorso un altro turista irpino. L’uomo, un 29enne, è stato rintracciato dopo aver provocato un sinistro stradale dandosi alla fuga.

    8 i fogli di via obbligatori richiesti all’autorità di pubblica sicurezza per altrettanti cittadini non residenti sull’isola.
    Non sono mancati i controlli al codice della strada con 18 sanzioni elevate ad autisti indisciplinati.
    Sanzionato anche il titolare di un locale per la violazione dell’ordinanza sindacale sulle diffusioni sonore. In totale i Carabinieri hanno identificato 154 persone e controllato 87 veicoli.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE