Covid in Italia, oggi 71.075 nuovi casi e 155 morti

SULLO STESSO ARGOMENTO

La curva epidemica si conferma in calo in Italia.  Infatti oggi sono 71.075 i nuovi casi Covid contro gli 80.653 di ieri ma soprattutto contro i 96.384 di venerdi’ scorso. I tamponi effettuati sono 341.191 (ieri 366.000) con un tasso di positivita’ che scende dal 22% al 20,8%.

I decessi delle ultime 24 ore sono 155 (ieri 157) per un totale di 170.682 vittime dall’inizio della pandemia. In calo le terapie intensive, 5 in meno (ieri erano invariate rispetto al giorno precedente): in tutto sono 405 con 43 ingressi del giorno. In diminuzione anche il numero dei ricoveri ordinari: sono 40 in meno (ieri -53) per un totale di 10.944. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con piu’ casi Covid odierni e’ ancora la Lombardia con 8.915 contagi seguita da Veneto (+7.484), Campania (+7.358), Lazio (+6.108) ed Emilia Romagna (+5.999). I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 77.894 (ieri 84.933) per un totale che sale a 18.918.895. Gli attualmente positivi scendono di 6.382 unita’ (ieri -3.555) e sono in tutto 1.449.439, di cui 1.438.090 in isolamento domiciliare.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE