Arienzo, lite tra detenuti: ferito getta sangue sull’ispettore: la denunzia del Sappe

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arienzo, lite tra detenuti: ferito getta sangue sull’ispettore: la denunzia del Sappe. Ecco la nota.

Una colluttazione tra detenuti è avvenuta nel pomeriggio di venerdì scorso in una sezione del carcere di Arienzo.

Ne dà notizia, con una nota, il segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) Emilio Fattorello.

    L’esponente sindacale riferisce che la situazione è stata riportata alla normalità dal personale presente. Un detenuto però, si sarebbe rifiutato “di entrare nella propria cella, continuando con la sua azione di protesta con minaccia nei confronti del personale.

    L’Ispettore di sorveglianza, senza supporti di esperti, cominciava un’opera di persuasione che andava avanti per ore. Il detenuto, che sanguinava per lesioni al volto derivanti dallo scontro con gli altri ristretti e da ferite alla fronte procurati per gesti autolesionisti messi in atto, spruzzava il proprio sangue sulla persona dell’Ispettore che riceveva diversi colpi alla spalla ed al collo”, si legge ancora nella nota. E solo qualche ora dopo si è riuscito “a ricollocare in cella l’esagitato”.

    “Si segnala l’operato del personale della Polizia Penitenziaria che senza né strumenti idonei (teaser) ne coadiuvati da altre figure professionali sono riusciti a ricondurre alla calma il detenuto”, si legge ancora nella nota.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE