Napoli, sequestrata discarica abusiva in zona aeroporto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli, sequestrata discarica abusiva di 500 mq in zona aeroporto

Si incendiavano anche rifiuti speciali nella discarica abusiva sequestrata oggi a NAPOLI, nei pressi dell’aeroporto di Capodichino, in viale Umberto Maddalena. L’area di circa 500 mq era chiusa da un cancello carrabile in ferro.

Al suo interno gli agenti della polizia municipale reparto Tutela ambientale, in sinergia con gli agenti dell’Investigativa centrale Unità operativa Stella e con l’ausilio dell’esercito, hanno trovato pedane in legno, copertoni fuori uso, un camper ed un motoveicolo in stato di abbandono, alcune taniche in plastica e circa 3 metri cubi di rifiuti di demolizione e manufatti in vetroresina.

    Gli agenti hanno identificato una persona sul posto che esternamente all’area era intenta a smantellare una pedana in legno precedentemente abbandonata ed il titolare di una officina meccanica da cui provenivano le pedane abbandonate.

    Quest’ultimo si è reso disponibile a rimuovere quanto abbandonato e con l’ausilio dei propri dipendenti ha recuperato circa 30 pedane poi riposte all’interno della propria attività dove sono state poste in sequestro e affidate in custodia allo stesso.

    Poco dopo sul luogo è arrivata una terza persona dichiaratasi proprietario del veicolo abbandonato all’interno del piazzale: identificato è stato nominato custode giudiziario dell’area di discarica sottoposta a sequestro. I due soggetti identificati tali – C.V. napoletano di anni 44 e P.V. napoletano del ’56 – sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per i reati di gestione illecita dei rifiuti speciali



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Quali sono le squadre di Serie A più in forma nell’ultimo mese?

    A dominare la classifica generale delle statistiche dell’ultimo mese sono Atalanta e Inter, mentre al terzo posto c’è il Bologna. La Roma entra nella...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Voragine al Vomero: aperta un’inchiesta

    Sarà l'inchiesta della magistratura ad eccertare le cause ed eventuali responsabilità sulla voragine che questa mattina, in via Morghen al Vomero, si è aperta...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE