Black out in costiera Amalfitana: arrivano i generatori

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dopo una notte al buio, mattinata di disagi in Costiera Amalfitana a causa del blackout elettrico di ieri sera.

Le squadre di tecnici di E-Distribuzione stanno cercando di limitare i disagi. E così di buon’ora in diversi punti della Costiera sono stati trasportati generatori di corrente nei diversi paesi, così da sostenere le linee di media tensione.

Due power station, ossia grossi gruppi di continuita’, con cavi-attrezzo che consentono di fare una sorta di by-pass alle linee elettriche danneggiate, sono state installate a Pogerola, frazione alta di Amalfi e nel comune di Scala per cercare di limitare i disagi specie a strutture alberghiere ed extralberghiere e, naturalmente, a utenze private.

    Il caldo eccessivo di questi giorni ha messo a dura prova e sotto sforzo gli impianti e la linea di media tensione, complice il sovraccarico energetico determinato dall’alto numero di presenze turistiche sul territorio.

    Intorno alle 11 di stamane i tecnici hanno riparato in maniera definitiva ill guasto  riportando la rete elettrica al suo normale assetto. Continua il monitoraggio sulla rete elettrica da parte di E-Distribuzione in tutta la zona.

    Dalle 21.30 circa di ieri senza luce i centri di Amalfi, Atrani, Ravello, Minori, Maiori e Tramonti. Cinque guasti in successione che hanno mandato in tilt la Divina gia’ presa d’assalto da turisti da ogni parte del mondo.

    Il primo black out ad Amalfi, durante la processione di Sant’Andrea che ha visto una straordinaria partecipazione di fedeli e turisti: sono stati i display degli smartphone ad accompagnare la statua del santo patrono nell’ultimo tratto del corteo creando un’atmosfera suggestiva in piazza Duomo.

    Intanto in piazza Flavio Gioia, una turista americana e’ stata investita mentre attraversava la strada. La 36enne originaria della Pennsylvania, ma residente a Milano, e’ finita rovinosamente al suolo.

    L’investitore, un giovane residente, ha dichiarato di non essersi accorto della presenza della donna per insufficienza di luce artificiale. Soccorsa da un’ambulanza del 118, la turista non ha riportato gravi conseguenze ma e’ stata portata direttamente all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno, perche’ nel presidio ospedaliero di Castiglione gli strumenti di radiologia erano fuori uso a causa della mancanza di energia elettrica.

    Per tutta la notte tecnici e operai di E-Distribuzione hanno lavorato ininterrottamente e continuano a farlo per far fronte all’emergenza.

    A Tramonti questa mattina la mancanza di energia elettrica ha impedito la produzione casearia. Problemi anche per i panificatori. Dalle 7.30 la situazione sembra essere tornata alla normalita’ ma resta precaria: la linea di media tensione non riesce a sopportare il caldo e il carico eccessivo dovuto alla crescita della richiesta di energia.

    Ieri un blackout aveva interessato una vasta area di Napoli, ma la situazione si era risolta in breve tempo.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Potresti sentirti particolarmente energico ed entusiasta oggi. Questa è una grande giornata per iniziare nuovi progetti o per fare progressi significativi nei tuoi obiettivi attuali. La tua creatività sarà al top,...

    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE