Napoli, l’Asl mette in strada 4 moto per urgenze del 118

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Quattro moto sanitarie che entrano nel giro del 118, diventando delle ambulanze di intervento a due ruote dell’Asl Napoli1, usate tre nella citta’ di Napoli e una a Capri. Le quattro motociclette, informa l’ASL, sono in azioneda ieri in via sperimentale.

A Napoli hanno postazione di partenza nelle zone di Annunziata, Chiatamone e Piazza Trieste e Trento. La messa in operativita’ delle moto e’ stata decisa dall’ASL Napoli 1 Centro, da tempo in difficolta’ di organico per mancanza di medici e infermieri, per accelerare i soccorsi relativi a patologie da codice rosso come l’arresto cardiaco e l’infarto del miocardio e da codici di minore gravita’.

La scelta e’ stata valutata dal Direttore Generale Ciro Verdoliva in sinergia con il Direttore della UOC COT 118 – Attivita’ Territoriali Giuseppe Galano. La destinazione ha tenuto conto del territorio in cui il traffico e’ molto elevato o, come per l’Isola di Capri, le zone delle stradine strette, che rendono l’intervento di emergenza piu’ difficile rispetto alle altre parti del territorio.



    Le moto sanitarie presteranno servizio h12 con equipaggio composto da un autista soccorritore ed un infermiere con esperienza consolidata sull’emergenza, in grado di gestire le criticita’ nel piu’ breve tempo possibile, in quelle situazioni nelle quali il tempo e’ un fattore cruciale.

    L’equipe, in sinergia con la Centrale Operativa 118, valutera’ caso per caso l’intervento con il medico di centrale e potra’ eventualmente somministrare i farmaci salvavita, sempre sotto la guida del medico della centrale, guadagnando minuti preziosi in attesa che arrivi l’ambulanza per trasportare il paziente in Ospedale.

    Si potra’, sempre sotto la guida del medico di centrale, discriminare i codici di minore gravita’ indirizzandoli alla medicina territoriale ed evitando il trasporto in ospedale. L’infermiere in caso di arresto cardiaco puo’ effettuare il primo soccorso con il defibrillatore, in caso di sospetto di infarto puo’ effettuare l’ettrocardiogramma, inviarlo grazie alla telemedicina alla centrale cardiologica e se l’esame conferma l’IMA somministrare i primi farmaci salvavita.

    L’intervento immediato della Rianimazione Cardio Polmonare delle moto sanitarie puo’ scongiurare il pericolo di morte improvvisa in caso di arresto cardiaco o infarto oltre che essere di aiuto in caso di lipotimia o di piccoli traumi. La scelta, sottolinea l’Asl, e’ stata fatta nell’ambito della ricerca di soluzioni alle difficolta’ che stanno colpendo la medicina d’emergenza.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    Calzona prepara il Napoli anti Juve: assenti Ngonge e Cajuste

    Nell'ambiente del Napoli, l'ultimo allenamento prima dell'attesa sfida di domani contro la Juventus ha confermato le assenze di Ngonge e Cajuste. Il tecnico Calzona, in linea con la politica del club di riservare le conferenze stampa solo per gli incontri UEFA, ha evitato di tenere dichiarazioni pubbliche in vista della partita. Il coach azzurro sta concentrando gli sforzi sull'ottimizzazione della formazione in vista del match, evidenziando alcuni possibili cambiamenti. Traoré sembra essere in vantaggio su...

    San Giovanni: arrestato un 58enne trovato in possesso di droga 

    Nel pomeriggio di ieri, agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno eseguito un controllo presso l'abitazione di un individuo nella zona di San Giovanni-Barra. Durante la perquisizione, sono stati scoperti 65 involucri contenenti cocaina, con un peso totale di circa 150 grammi, oltre a 4 bilancini di precisione, un piatto e un cucchiaino contaminati da sostanze stupefacenti, e materiale per il confezionamento della droga. Inoltre, sono stati sequestrati 19.632 euro in banconote di vario taglio. A seguito...

    Varcaturo, ferito col calcio della pistola

    I Carabinieri della stazione di Varcaturo e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giugliano sono intervenuti in via Masseria Vecchia (località Varcaturo) per un uomo di 35 anni ferito alla tempia. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima sarebbe stata colpita da sconosciuti con il calcio di una pistola.Gli aggressori avrebbero poi esploso un colpo a scopo intimidatorio, che non ha provocato feriti. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire la dinamica e la matrice dell'aggressione. Al momento non...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE