Napoli, giovedì al Pan incontro ‘Cultura bene comune?’

Napoli, giovedì al Pan incontro ‘Cultura bene comune?’. Nunges e Sarli: “No a politiche di privatizzazione”

Pronunciano il loro “no alle politiche di privatizzazione dei beni comuni e del patrimonio culturale” di Napoli ed il “no alla consegna del patrimonio collettivo nelle mani dei privati”.

Sono la senatrice Paola Nugnes e la deputata Doriana Sarli di ManifestA che giovedì 12 maggio parteciperanno all’incontro ‘Cultura bene comune?’ in programma alle 16 nella sala Di Stefano del Palazzo Delle Arti di Napoli.

All’appuntamento prenderanno parte, tra gli altri, il professor Tomaso Montanari, rettore dell’Università per Stranieri di Siena, e il magistrato Paolo Maddalena, già vice presidente della Corte Costituzionale.

“La cultura – sostengono le parlamentari – è bene comune e patrimonio collettivo che appartiene al popolo e che non può essere dato ai privati neanche tramite le Fondazioni, che altro non sono che enti privati che gestiscono secondo interessi privati, beni pubblici con soldi pubblici. Fidiamo che a questo appello si uniscano altri pezzi importanti della città, tutti e tutte coloro che come noi vogliono impegnarsi per difendere questo principio costituzionale imprescindibile, affinché l’enorme patrimonio pubblico di Napoli resti patrimonio della città”.

Nugnes e Sarli si dichiarano contrarie “a questa logica liberista, anticostituzionale e che ha dimostrato in oltre venti anni di essere fallimentare anche da un punto di vista economico”.

“Gli articoli 113 e 119 della Costituzione – ricordano – ci dicono che i soggetti privati, compresi gli enti, non possono appropriarsi del bene comune. Non è concepibile fare profitti privati sui beni pubblici, coi soldi pubblici. È ora di dire no a questa deriva. Metteremo in atto tutti gli strumenti possibili per contrastare tale modello politico ed economico, fallito”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui