Avellino, 1,2milioni di euro di contributi Covid percepiti indebitamente: 22 aziende deferite

SULLO STESSO ARGOMENTO

Avellino. Un milione 250 mila euro di contributi Covid a fondo perduto percepiti indebitamente. Deferite 22 aziende ‘cartiere’ operanti nel settore conciario.

Ad accendere i riflettori sul caso il comando provinciale della guardia di finanza di Avellino, retto dal colonnello Salvatore Minale, che su delega della Procura della Repubblica irpina, ha avviato un’indagine per il contrasto degli illeciti a danno della corretta destinazione delle misure di sostegno e di rilancio per le imprese colpite dalla crisi economica derivante dall’emergenza epidemiologica Covid-19.

I finanzieri della tenenza di Solofra hanno acquisito elementi che inducono a ritenere, allo stato delle indagini, l’indebita percezione, da parte di 22 imprese.



    Al termine delle investigazioni preliminari, le fiamme gialle hanno deferito alla Procura della Repubblica di Avellino 22 soggetti che, nella loro qualità di legali rappresentanti delle imprese, avevano richiesto telematicamente all’Agenzia delle Entrate i contributi Covid in assenza dei requisiti.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha emesso una prescrizione che vieta la vendita di biglietti ai residenti nel Lazio per la partita di calcio di serie A tra Napoli e Roma, in programma domenica prossima presso lo stadio Maradona. Questa decisione è stata presa sulla base del...
    Nel corso della trasmissione "Si Gonfia la Rete" condotta da Raffaele Auriemma su Radio Crc, è intervenuto Massimo Nenci, ex preparatore dei portieri del Napoli, offrendo interessanti riflessioni sul passato, il presente e il futuro della squadra partenopea. Nenci ha iniziato analizzando il successo passato del Napoli. "Il Napoli era...
    Il numero di aprile della rivista inglese 'The World of Interiors' ha scelto l'Archivio di Stato di Napoli come sfondo per un servizio fotografico che unisce l'antico e il moderno nel mondo dell'arredamento di design. L'ambiente suggestivo del Monastero dei Santi Severino e Sossio, dove è ubicato l'Archivio, fa da...
    Durante la XXXII Assemblea Nazionale dell'Associazione antiracket “SOS Impresa Rete per la legalità”, tenutasi a Patti, nel contesto della provincia di Messina, Salvatore Di Matteo è stato insignito del Premio per la Legalità. Di Matteo, un rinomato maestro pizzaiolo napoletano, è stato premiato per il coraggio dimostrato nel denunciare la...

    IN PRIMO PIANO