Napoli. Sequestrati 22 cani, anche cuccioli in età prematura, in un centro di tolettaura

Napoli. #Sequestrati 22 #cani, anche cuccioli in età prematura, in un centro di tolettaura. Blitz dei medici del #servizioVeterinario dell’Asl

Sequestrati 22 cani napoli
Foto dal web

Napoli. Sequestrati 22 cani, anche cuccioli in età prematura, in un centro di tolettaura. Blitz dei medici del servizio Veterinario dell’Asl

Blitz dei medici del servizio Veterinario ASL Napoli 1 Centro sono intervenuti in un centro di toelettatura in un quartiere dell’area orientale di Napoli. Sono stati trovati 22 cani, alcuni dei quali cuccioli che non avevano ancora compiuto 30 giorni, detenuti in spazi inadeguati.

Solo 6 dei 22 cani sono risultati regolarmente iscritti all’anagrafe canina della Campania; gli altri sono risultati sprovvisti di microchip identificativo. Inoltre, il centro di toelettatura non era autorizzato alla stabulazione o alla vendita dei cani.

Alla visita clinica eseguita presso il Presidio Ospedaliero Veterinario dell’ASL Napoli 1 Centro, dove i cani sono stati ricoverati successivamente al sequestro, gli adulti sono risultati in condizioni igienico sanitarie precarie e tutti con segni di disidratazione e segni di malnutrizione.

Inoltre, i cuccioli di età inferiore ai 30 giorni, secondo quanto spiegano gli operatori veterinari “non avendo ricevuto adeguate cure parentali, hanno irreparabilmente perso tutto il corredo di conoscenze che la madre trasferisce ai cuccioli, utili per un ottimale interazione con l’ambiente”.

Perché tutto questo non accada, l’appello dell’Asl ai cittadini e’ quello di usare circuiti regolari per l’acquisto dei cuccioli, che ne attestino la tracciabilita’, l’iscrizione all’Anagrafe Canina Nazionale e lo stato sanitario comprovato da una certificazione medica all’atto dell’acquisto.

Dal febbraio 2020 è attivo il numero verde regionale 800.178.400 per il Pronto intervento veterinario e per la segnalazione della presenza di animali senza padrone (cani vaganti feriti e gatti liberi feriti), dando così attuazione a quanto previsto dalla legge regionale n 3 del 11 aprile 2019.

Il numero verde regionale e’ istituito presso la sede operativa del CRIUV (Ospedale Veterinario della ASL Napoli 1 Centro già attivo con turnazione h 24).

Le informazioni recepite presso il numero verde sono registrate su supporto informatico in ordine cronologico e immediatamente trasmesse dall’ASL Napoli 1 Centro al veterinario reperibile del Servizio veterinario pubblico della ASL competente per territorio che attiva, a sua volta, le procedure interne aziendali garantendo l’intervento in tempi adeguati relativamente alla tipologia di soccorso