La ‘Pasqua d’Italia’ è nel Cilento, previsto boom di arrivi: più servizi di trasporto da e per le stazioni dei treni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tutto esaurito per il fine settimana di Pasqua e Pasquetta a Marina di Camerota, Palinuro e Pisciotta. E’ previsto un boom di presenze sul territorio del basso Cilento. E’ la prima occasione festiva del nuovo anno dove le restrizioni per il contenimento del covid-19 permetteranno ai turisti di muoversi in tranquillità. Saranno perlopiù giovani quelli che affolleranno uno dei tratti di costa più suggestivi dello Stivale per prendere parte a quella che ormai è nota come la Pasqua d’Italia.

«Abbiamo avvertito il dovere e l’esigenza di accogliere nel miglior modo possibile gli ospiti dei Comuni di Camerota, Centola e Pisciotta – fa sapere Alessandro Infante, titolare dell’Agenzia Infante Viaggi -. Il servizio di trasporto pubblico locale da e per la stazione dei treni di Pisciotta, Palinuro e Marina di Camerota, è stato implementato e rafforzato. Più corse che vanno a coprire una fascia oraria molto più ampia e una serie di fermate strategiche per collegare gli scali, le strutture e i luoghi della movida».

Da sabato 16 aprile, infatti, riaprono anche i locali notturni del basso Cilento per una tre giorni all’insegna del divertimento nel rispetto delle norme anticovid. «Ci tenevo a ringraziare gli organizzatori degli eventi che ogni anno, pandemia permettendo, riescono ad attirare tantissimi giovani sui nostri territori – continua Infante -. Un grazie particolare va anche agli autisti e a tutti i dipendenti della mia azienda che hanno sposato il progetto comunicando fin da subito piena disponibilità».



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Napoli: 4 giovani arrestati per rapina violenta ai Giardini del Molosiglio

Napoli.La Polizia di Stato ha arrestato  4 minorenni, accusati di rapina pluriaggravata ai danni di due ragazzi bengalesi. I fatti risalgono alla sera del 17 novembre 2023, presso i Giardini del Molosiglio a Napoli. Ad inizio mese erano stati arrestati altri due soggetti, rispettivamente di 20 e 18 anni, entrambi...

Operaio in nero morto a Scafati: 5 indagati

Sono cinque gli indagati per la morte del giovane operaio Alessandro Panariello, il 21enne operaio di Poggiomarino travolto ed ucciso da una lastra di acciaio che stava sollevando con una carrucola in un cantiere edile di via Melchiade a Scafati. La famiglia attraverso gli avvocati Gennaro Caracciolo e Agostino Russo...

CRONACA NAPOLI