Ciriaco De Mita trasferito in un centro di riabilitazione irpino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ciriaco De Mita trasferito in un centro di riabilitazione irpino. Nei giorni scorsi era stato colpito da un lieve attacco ischemico

L’ex premier e leader Dc sindaco di Nusco era ricoverato ad Avellino

E’ stato trasferito in un centro di riabilitazione della provincia di Avellino l’ex presidente del Consiglio Ciriaco De Mita.

    De Mita, 94 anni, attualmente sindaco del comune di Nusco, suo paese natale, era stato colpito nei giorni scorsi da un lieve attacco ischemico e ricoverato all’ospedale Moscati di Avellino. Dopo i controlli medici nell’ospedale il trasferimento, oggi, per la riabilitazione.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

    Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

    Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

    Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE