Napoli, mamme preoccupate per l’area giochi della Mostra d’Oltremare

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Con l’emergenza covid che si approssima a volgere al termine, torna la normalità nella vita quotidiana anche per i più piccoli che possono così nuovamente stare insieme e giocare. Si, ma dove? A Napoli, infatti, le aree gioco per i bambini ne sono sempre meno e quelle ancora esistenti versano in cattive condizioni, in alcuni casi pessime e pericolose.

È, ad esempio, il caso, dell’area giochi della Mostra D’Oltremare dove diversi giochi sono danneggiati e presentano ferri arrugginiti sporgenti mentre tutto è ricoperto dalla melma, come segnala una cittadina al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli:

“Sono una mamma di due bimbi e mi sembra assurdo che debbano giocare in un luogo altamente pericoloso, senza considerare che mio figlio si è anche tagliato giocando nel playground.

    Potrebbe essere una realtà meravigliosa nella nostra città anche perché per entrarvi si paga una cifra molto esigua ma potrebbero almeno togliere queste ferraglie, sterpi, fogliame e ferri arrugginiti.”.

    “Abbiamo segnalato alla direzione la situazione chiedendo di intervenire quanto prima, almeno per quanto riguarda la sicurezza, rimuovendo i ferri arrugginiti. I più piccoli hanno bisogno di spazi all’aperto e il dovere delle istituzioni e degli adulti è di provvedere alle loro necessità unitamente alla loro sicurezza. “-ha dichiarato il Consigliere Borrelli.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE