Turismo. In Costiera Amalfitana il miglior veicolo elettrico

SULLO STESSO ARGOMENTO

Turismo. In Costiera Amalfitana il miglior veicolo elettrico. A renderlo noto è il portale inglese Compare The Market

La Costiera amalfitana è il miglior viaggio on the road da fare con un veicolo elettrico. A renderlo noto è il portale inglese Compare The Market, che ha analizzato i roadtrip più popolari in tutto il mondo per rivelare i percorsi più adatti ai veicoli elettrici in base alla disponibilità di punti di ricarica.

La Divina è il viaggio su strada più eco-friendly, seguito da vicino da Big Sur, l’autostrada che affianca l’Oceano in California, e dal percorso Transfagarasan in Romania.

    La sfida è stata tutta tra strade mozzafiato per la bellezza dei paesaggi che attraversano, quelle che si percorrono per realizzare un sogno o un desiderio. Il viaggio panoramico che attraversa l’intera Costiera, toccando i caratteristici borghi marinari e i verdi centri di collina, senza trascurare una puntata verso il versante sorrentino, è il percorso più adatto ai veicoli elettrici con i suoi numerosi punti di ricarica disponibili.

    “Si tratta di una notizia che ci fa piacere leggere perché come Rete Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi siamo promotori del progetto per la mobilità sostenibile per l’installazione di 20 colonnine con 40 punti di ricarica per i mezzi elettrici in Costa d’Amalfi, che oggi costituisce il blocco principale di stazioni di ricarica presenti”, dichiara il presidente Andrea Ferraioli.

    “La strada del turismo sostenibile, che abbiamo intrapreso da alcuni anni, sta dando i suoi frutti – spiega -, aggiungendo valore alla destinazione”.

    Grazie al contratto di sviluppo siglato con Invitalia – Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa, la Rete Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi, braccio operativo e finanziario del distretto Turistico Costa d’Amalfi, nell’agosto del 2020 ha lanciato il progetto relativo all’installazione di 20 colonnine elettriche sul territorio costiero per auto, moto e biciclette.

    La realizzazione del progetto è stata resa possibile grazie alla collaborazione con DriWe, startup innovativa riconosciuta dal ministero dello Sviluppo Economico dedicata all’integrazione fra produzione di energia fotovoltaica e mobilità sostenibile. Compare The Market, portale presente nel Regno Unito e in Australia specializzato nella comparazione dei prezzi che si occupa anche di viaggi, soggiorni ed alberghi, ha fatto una ricerca mirata a scoprire quali tra le strade più famose del mondo fossero adatte ad ospitare viaggiatori con veicoli elettrici. I redattori hanno raccolto fino al 3 marzo 2022 dati da varie fonti e articoli per determinare i viaggi su strada più noti in tutto il mondo.

    Per scegliere i percorsi più popolari si sono affidati al mezzo di comunicazione per l’appunto più popolare al momento, i social media, e li hanno classificati in base al numero di post di Instagram con l’hashtag dedicato. Hanno rilevato la distanza totale di ogni viaggio, sia in miglia che in chilometri, e il numero di punti di ricarica per i mezzi elettrici disponibili lungo il percorso.

    L’autonomia del veicolo elettrico più venduto del 2020 è stata utilizzata come riferimento per incrociare la disponibilità delle colonnine con le eventuali necessità di ricariche e far emergere così quali sono le strade lungo le quali i conducenti di auto elettriche possono viaggiare con maggiore serenità. Al primo posto si è classificata la Costiera amalfitana.

    Il visitatore che da Vietri vuol raggiungere Positano, con puntate a Ravello e Tramonti, e che magari vuole anche spingersi oltre fino a Sorrento, ha ben 99 punti di ricarica a disposizione secondo quanto rilevato lungo il tracciato. Seguono Big Sur in California e il percorso Transfagarasan in Romania, e poi si prosegue in ordine discendente fino alla dodicesima posizione con: la Great Ocean Road in Australia, la Atlantic Highway in Inghilterra, l’Atlantic Road in Norvegia, la Romantic Road in Germania, la NC500 in Scozia, la Route 62 in Sudafrica, la Route 66 negli Usa, la Ruta 40 in Argentina.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    Clementino, Di Leva e Pantaleo incontrano gli studenti al Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio

    Il Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio ospiterà il primo incontro del progetto "Silenzi Sonori" il 26 febbraio dalle ore 11. Questa iniziativa è...

    Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

    Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE