Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 16:42

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 16:42
HomeCronaca NeraNapoli, piccolo artigiano in crisi covid fa arrestare lo strozzino

Napoli, piccolo artigiano in crisi covid fa arrestare lo strozzino

Arrestato dai carabinieri un usuraio di 46 anni che di fronte a un prestito di 4500 euro aveva chiesto interessi del 100% annui e poi aveva minacciato l'imprenditore
google news
polizia
La polizia penitenziaria del carcere di Poggioreale proclama lo stato di agitazione

Un presto usuraio di soli 4500 euro per un imprenditore in crisi a causa del covid si era trasformato in un vero e proprio incubo fatto di richieste di denaro e minacce.

I carabinieri della Compagnia Napoli Vomero hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, all’esito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli, con cui si applica la custodia cautelare in carcere, nei confronti di un 46enne napoletano a carico del quale sono stati ravvisati, allo stato delle indagini, gravi indizi di colpevolezza dei delitti di usura e di tentata estorsione in danno di un piccolo artigiano.

Il provvedimento trae origine da un’indagine condotta dalla Stazione Carabinieri “Napoli – Vomero Arenella”, avviata nel luglio 2021, a partire dalla denuncia, successivamente riscontrata mediante le indagini tuttora in corso, della parte offesa. Costui, a causa della necessità di liquidità dovuta alla crisi post pandemia, avrebbe chiesto e ottenuto dall’indagato un prestito di 4.500 euro a fronte del quale sarebbe stato costretto a pattuire interessi usurari pari al 100% annuo, per un totale di 7.000 euro entro sei mesi e con ulteriori 200 euro per ogni giorno di ritardo, così da versare, per liberarsi dal vincolo, una somma pari al doppio di quanto ricevuto.

Risultano pertanto contestate le due aggravanti legate all’attività imprenditoriale svolta dalla parte offesa e il suo stato di bisogno, per come ben noto all’arrestato. La persona offesa, quindi, all’atto della sua impossibilità a pagare altre rate del mutuo usurario, nel frattempo triplicato, avrebbe subito minacce di vario tipo, con l’’intervento anche di persone legate al principale indagato.

I militari dell’Arma hanno altresì sottoposto a sequestro preventivo contanti e beni per un ammontare complessivo di 4.500 euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Del Gaudio
Giuseppe Del Gaudiohttps://www.cronachedellacampania.it
Giuseppe Del Gaudio, giornalista professionista dal 1991. Amante del cinema d'azione, sport e della cultura Sud Americana. Il suo motto: "lavorare fa bene, il non lavoro: stanca"

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Movida scatenata, la video denuncia dei Quartieri Spagnoli

Movida, il video denuncia dei Quartieri Spagnoli per il consumo di droghe, alcol e musica a tutto volume. Il video denuncia postato su facebook dal...

Covid in Campania, 2.144 positivi, 4 decessi nelle ultime 48 ore

Nelle ultime 24 ore, si sono registrati 2.144 positivi al covid in Campania (2.035 al test antigenico e 109 al tampone molecolare). Dati che tengono...

Meteomar Napoli, previsioni oggi 18 Agosto : Mare Mosso

Il bollettino del Mare a Napoli Salerno e in Campania

Calciomercato Napoli, l’attore Esposito esulta e bacchetta i tifosi: “Chiedete scusa a De Laurentiis”

Calciomercato Napoli, il commento dell'attore Salvatore Esposito. Botti di mercato per il Calcio Napoli, che nelle ultime ore ha ufficializzato l'arrivo di Simeone dal...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita