Tamponi a scrocco a Napoli: al pronto soccorso lamentando malori solo per averlo gratis ed evitare le code

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tamponi a scrocco a Napoli: al pronto soccorso lamentando malori solo per averlo gratis ed evitare le code. A sollevare il caso è il Consigliere Borrelli

“Ci è stato segnalato che non poche persone si recherebbero presso il Pronto soccorso dell’Ospedale dei Pellegrini lamentando sintomi gravi al fine di essere sottoposti al tampone molecolare, necessario per l’accesso alle cure. Conosciuto l’esito, tali soggetti si dileguerebbero, ottenendo grazie alla messa in scena un tampone gratuito. La mancanza di un percorso obbligato tra l’effettuazione del tampone e la comunicazione dell’esito faciliterebbe la ‘fuga’.” – spiega Borrelli in una nota- “Chiediamo, quindi alla direzione dell’Asl Napoli 1 centro di conoscere se tale segnalazione risponda al vero e, nel caso, quali provvedimenti siano stati adottati per reprimere comportamenti scorretti ed illegali con l’individuazione e la denuncia dei responsabili.”.

Lo stratagemma escogitato per ottenere gratuitamente i test tampone ed evitare le lunghe code alle farmacie non sarebbe messo in atto soltanto al Vecchio Pellegrini ma anche in altre strutture ospedaliere come al San Paolo di Fuorigrotta.

    “Chiediamo la massima attenzione su questo fenomeno e che le persone che ricorrono a questo ‘trucco’, ingolfando gli ospedali, vengano denunciate penalmente.” – ha concluso il Consigliere Borrelli -.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

    Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

    Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

    Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

    ‘Babas, memorie di un cane rosso’, Stella Cervasio presenta il suo ultimo libro al Vomero

    Una donna e un incrocio di molosso sono i protagonisti di una storia speciale di amicizia, basata su rispetto e protezione. Il libro "Babas, Memorie...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE