Carceri: i sindacati proclamano lo stato di agitazione a Salerno

SULLO STESSO ARGOMENTO

Carceri: i sindacati proclamano lo stato di agitazione a Salerno. Lettera congiunta a vertici DAP e amministrazione campana

Con una lettera congiunta, inviata, tra gli altri, al direttore generale del DAP Massimo Parisi e al provveditore regionale per le carceri della Campania Carmelo Cantone, i sindacati della polizia penitenziaria (Osapp, Uilpa, Sinappe, FNS Cisl e Cgil Funzione Pubblica) hanno proclamato lo stato di agitazione per protestare contro la situazione, ormai incancrenita, in cui versa la casa circondariale di Salerno dove “i poliziotti penitenziari sono costretti a soccombere perché isolati e non adeguatamente attrezzati con strumenti di difesa” e dove, dallo scorso mese di luglio, “manca un comandante di Reparto effettivo”.

Ciascun agente, a causa delle esigenze legate all’organizzazione del lavoro, duramente afflitta anche dal Covid, ha accumulato tra 120 e 150 congedi pro-capite non smaltiti. “L’annosa vicenda salernitana che ha portato nel tempo, a svilire la qualità del lavoro per tutti coloro che operano all’interno dell’ istituto penitenziario”, conclude la nota, “è stata più volte segnalata” e ora, “in assenza di interventi concreti da parte dei vertici dell’Amministrazione, i sindacati non escludono altre forme di proteste ancora piu’ marcate”.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Napoli, giallo sull’agguato al pr Paky Attraente

E' giallo sul ferimento del promoter di eventi Pasquale Paky Attraente ferito a colpi di pistola alle gambe la notte scorsa in via Carbonara...

Il pentito: “Ecco chi controlla le 15 piazze di spaccio del sistema Caivano”

Cinque piazze di spaccio in strada e 10 in altrettanti appartamenti per un incasso mensile di 150mila euro. E' questo il sistema di spaccio...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE