Napoli, circa il 28% dei lavoratori Asia contagiati o in isolamento

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Una situazione sempre più drammatica quella della raccolta dei rifiuti in città, che richiede soluzioni straordinarie”. Così l’assessore all’Ambiente del Comune di NAPOLI Paolo Mancuso, intervenendo, nel corso di una riunione della commissione consiliare Ambiente, in merito all’emergenza delle condizioni igieniche in città, causata “dall’aggravarsi delle condizioni sanitarie del personale Asìa, con circa il 28% di lavoratori contagiati o in isolamento, pari a oltre 400 unità non disponibili”.

“Una difficoltà crescente – ha spiegato – che impone, nonostante le perplessità dell’amministrazione, il ricorso ai 200 lavoratori interinali idonei presenti in graduatoria che verranno progressivamente chiamati con contratti trimestrali”.

“Resta ovvia e strategica – ha chiarito Mancuso – la soluzione del concorso per assumere stabilmente nuovo personale: nei prossimi giorni si stabiliranno con il Formez i tempi e i modi per l’espletamento delle procedure, con la previsione di assumere 454 lavoratori entro il 2022, lasciando aperta la graduatoria per assorbire progressivamente 729 lavoratori entro il 2024”.

    “Obiettivo dell’amministrazione è riformare profondamente la mission di Asìa – ha annunciato l’assessore – che deve dotarsi finalmente di un piano industriale al passo con i tempi e con le esigenze poste dall’Unione europea in tema di smaltimento dei rifiuti e economia circolare”



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Lumache giganti vive in valigia: sequestro in aeroporto a Napoli durante controllo a nigeriano

    Durante un controllo nell'aeroporto di Capodichino a Napoli, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno individuato un cittadino nigeriano proveniente dal Benin...

    Ordine dei Geologi: “A Napoli urgente indagine sul sottosuolo”

    L'Ordine dei Geologi della Campania ha sollecitato un puntuale monitoraggio del territorio napoletano, iniziando dai quartieri più a rischio come il Vomero, in seguito...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE