osì l’assessore all’Ambiente del Comune di #Napoli Paolo Mancuso, intervenendo, nel corso di una riunione della commissione consiliare Ambiente







“Una situazione sempre più drammatica quella della raccolta dei rifiuti in città, che richiede soluzioni straordinarie”. Così l’assessore all’Ambiente del Comune di Paolo Mancuso, intervenendo, nel corso di una riunione della commissione consiliare Ambiente, in merito all’emergenza delle condizioni igieniche in città, causata “dall’aggravarsi delle condizioni sanitarie del personale Asìa, con circa il 28% di lavoratori o in isolamento, pari a oltre 400 unità non disponibili”.

“Una difficoltà crescente – ha spiegato – che impone, nonostante le perplessità dell’amministrazione, il ricorso ai 200 lavoratori interinali idonei presenti in graduatoria che verranno progressivamente chiamati con contratti trimestrali”.

“Resta ovvia e strategica – ha chiarito Mancuso – la soluzione del concorso per assumere stabilmente nuovo personale: nei prossimi giorni si stabiliranno con il Formez i tempi e i modi per l’espletamento delle procedure, con la previsione di assumere 454 lavoratori entro il 2022, lasciando aperta la graduatoria per assorbire progressivamente 729 lavoratori entro il 2024”.

“Obiettivo dell’amministrazione è riformare profondamente la mission di Asìa – ha annunciato l’assessore – che deve dotarsi finalmente di un piano industriale al passo con i tempi e con le esigenze poste dall’Unione europea in tema di smaltimento dei rifiuti e economia circolare”



Salernitana, Iervolino: “Proveremo a restare in serie A”

Notizia precedente

Provincia di Caserta: si sfiora la cifra record di 30mila positivi, altri due morti

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..