La famiglia volante di Portici: 170 persone in vacanza a Corfù


ADS


#AnnaDonalek, originaria di Portici vince il contest di #WizzAir riempiendo l’aereo con 170 familiari, amici. Ora sono tutti in vacanza a Corfù per tre giorni

la famiglia volante

ADS

La famiglia volante è di Portici: in dieci giorni ha riempito un intero aereo con 170 persone vincendo cosi’ un soggiorno a insieme a tutti i propri cari.

Il contest lanciato lo scorso dicembre da per trovare la “più grande famiglia d’Italia” ha un vincitore: Anna Donalek, originaria di Portici, in provincia di Napoli, e la sua famiglia si sono aggiudicati un soggiorno di 3 giorni e 2 notti sull’isola greca di Corfu’.

Il 30 dicembre 2021 si e’ ufficialmente concluso “La Famiglia Volante” il contest lanciato dalla compagnia Wizz Air. Gli utenti italiani hanno avuto dieci giorni di tempo per iscriversi al concorso, invitare amici e parenti a fare altrettanto, e provare a riempire l’aereo che dall’aeroporto di Fiumicino, ieri pomeriggio, li ha condotti verso un weekend a Corfù.

Il contest ha visto la partecipazione di oltre 3.500 persone da tutta Italia: “Siamo molto soddisfatti del risultato, la competizione è stata molto popolare fin dalle prime ore del concorso. Il nostro più grande ringraziamento va a tutte le famiglie italiane che hanno raccolto la nostra sfida e hanno partecipato a La famiglia volante”, ha dichiarato Andras Rado, portavoce di Wizz Air.

“La sfida è stata ardua, tra gli oltre 3500 utenti che si sono registrati, solo 2 famiglie sono riuscite a raggiungere l’obiettivo e a riempire tutti i 170 posti a bordo dell’aereo. Al termine dell’estrazione, necessaria per decretare i vincitori, è stata la famiglia della signora ad aggiudicarsi il premio”, ha detto ancora Rado.

“Fino all’ultimo non credevo di poter vincere. Sono un’appassionata di concorsi, e ne ho vinti alcuni in passato, ma uno cosi’ grande, per 170 persone, non mi era ancora capitato. Ho chiamato a raccolta un pò di persone, ho mandato gli inviti, ho chiesto a tutti di far iscrivere anche i loro cari. Anche mio figlio, che ha 21 anni, ha fatto lo stesso e quando l’ultima persona mi ha detto che non riusciva a salire sull’aereo perché era al completo, ho pensato ‘Ce l’ho fatta!’. Sono veramente contentissima: partire in tanti, riempire un aereo di sole persone che si conoscono, è una cosa meravigliosa”, il commento della vincitrice.

@RIPRODUZIONE RISERVATA