Ikea taglia indennità di malattia per i non vaccinati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ikea taglia indennità di malattia per i non vaccinati nel Regno Unito: attualemente sono circa 10mila

L’Ikea ha annunciato che ridurrà l’indennità di malattia per i suoi dipendenti che nel Regno Unito necessitano di auto-isolarsi perché hanno contratto il coronavirus o perché sono stati esposti al contagio.

Sono circa 10mila i dipendenti dell’Ikea nel Regno Unito, con uno stipendio medio che varia tra le circa 400 e 450 sterline, a seconda della posizione.

    I colleghi completamente vaccinati o quelli con circostanze attenuanti riceveranno lo stipendio intero durante l’autoisolamento – si legge in una nota – I colleghi non vaccinati saranno pagati in linea con la nostra politica aziendale sull’assenza per l’autoisolamento”.

    L’Ikea, come molte altre aziende, si trova a dover fare i conti con la carenza di personale dovuta alla rapida diffusione della variante Omicron. Lo stesso premier britannico Boris Johnson ha oggi sottolineato come le persone maggiormente colpite dalla Omicron sono quelle che non si sono vaccinate.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, naso rotto ad ausiliario del traffico per una multa

    Una aggressione particolarmente grave ha visto un vigilino subire una frattura al setto nasale per un ticket da 50 centesimi non pagato. Il sindaco...

    Fuori venerdì 23 febbraio ‘Realness’, il nuovo singolo di Cecchy

    Nuovo singolo di Cecchy "Realness" in uscita venerdì 23 febbraio "Cecchy continua a raccontare la complessa realtà del quartiere di Ponticelli con il suo...

    ‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

    Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE