Covid, protesta precari a Napoli: “Ai privati la gestione della pandemia”

#Napoli. Secondo i manifestanti, i precari, gli studenti, le famiglie non possono sostenere i costi necessari a tutelare la propria salute.

covid protesta precari
precari di napoli

. “Con l’ultimo decreto del governo le Asl hanno appaltato in pratica a farmacie e centri privati la gestione della pandemia. Una vergogna, mentre il presidente dell’Ordine dei farmacisti di Napoli, che e’ pure assessore comunale, ha saputo solo garantire test gratuiti a consiglieri comunali e giunta come captatio benevolentiae…”.

E’ uno dei passaggi di un documento che spiega oggi la protesta in Piazza Plebiscito a Napoli “La salute non e’ un privilegio-#bastaspeculazione #mascherine e #tamponi gratuiti” alla quale hanno aderito, tra le altre associazioni, Laboratorio Politico Iskra, Movimento di lotta Disoccupati “7 Novembre”, Medicina Democratica, Rete scuola saperi e cura, Nudm Napoli, Si cobas Napoli, Cobas scuola e Caserta e Mensa Occupata.

Secondo i manifestanti “i precari, gli studenti, le famiglie non possono sostenere i costi necessari a tutelare la propria salute. E mentre il governo dichiara la finita per “decreto” (mentre ci sono centinaia di migliaia di contagi e ancora centinaia di morti al giorno) nella disastrata sanita’ pubblica campana i ricoveri ordinari sono gia’ bloccati per reggere il bluff del governatore sui posti letto disponibili”.

LEGGI ANCHE  Napoli, all'Ascalesi il primo body scann per diagnosi melanoma in 12 minuti