Cis Terra Fuochi a Brusciano, stanziati oltre 2,8 milioni di euro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Due milioni e 884mila euro per realizzare un palazzetto dello Sport e un Centro Eventi. Sono i fondi assegnati al Comune di Brusciano con la sottoscrizione del Contratto Istituzionale di Sviluppo (Cis) Terra dei Fuochi, che finanzia con circa 200 milioni di euro, 67 progetti presentati da 52 Comuni, tre enti pubblici delle province di Napoli e Caserta.

Un contratto che, secondo quanto e’ stato detto, “permettera’ di trasformare un territorio, da regi lagni che per ora rimandano tristemente alla terra dei fuochi ai regi lagni come “Giardino d’Europa”” “Sono particolarmente soddisfatto nel comunicarvi che Brusciano avra’ il suo Palazzetto dello Sport”, commenta il sindaco Giacomo Romano, “ieri e’ stata una giornata storica che ci consente di realizzare strutture che la nostra comunita’ ha sempre desiderato e mai avuto. Alla presenza del ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna, l’On Paolo Russo e don Maurizio Patriciello ho firmato il contratto che assegna a Brusciano quasi tre milioni di euro.

Alla firma ho provato una grande emozione ed ho ringraziato, a nome di tutta Brusciano, il ministro Carfagna per aver riconosciuto alla nostra citta’ ed alla nostra proposta progettuale il massimo richiesto. La soddisfazione piu’ grande e’ che il Ministero ha dato al nostro progetto il grado di “Alta priorita'”. La Conferma che quando si lavora con passione e determinazione i risultati si possono raggiungere anche in breve tempo.



    Presto passeremo alla fase operativa perche’ si arrivi alla trasformazione reale di Brusciano”. Il centro sportivo sara realizzato in via Tirone ed avra’ un forte impatto nella vita dei giovani, degli studenti e le diverse associazioni presenti sul territorio. L’intento dell’amministrazione comunale, guidata da Romano, e’ quello di poter ospitare non soltanto eventi sportivi, ma anche concerti, show, esibizioni.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE