‘Genitori Insieme’ a sostegno dell’arte terapia al Pausilipon

SULLO STESSO ARGOMENTO

Continua la campagna a sostegno del progetto Arte Terapia, portata avanti dall’associazione Genitori Insieme per sostenere bambini e famiglie durante il trapianto di midollo osseo, attraverso il supporto psicologico dell’arte terapia.

Dopo il meraviglioso evento a Villa Marinella, tra cori gospel, performance live di Lady Violin e Jonny sax, e le proposte gastronomiche di Monelli ai Fornelli, l’associazione prosegue il suo operato attraverso la vendita dei regali natalizi, il cui ricavato sarà devoluto per rifinanziare due borse di studio per le psicologhe che andranno a supportare i bambini ricoverati nel reparto di TMO dell’Ospedale Santobono-Pausilipon.

Gli stand dell’associazione saranno presenti nell’ambito dei mercatini natalizi, a Napoli, in via Enrico Alvino (angolo via Scarlatti) nei giorni 8, 18 e 19 dicembre e in Villa Comunale ad Aversa, per tutta la durata delle festività (dall’8 dicembre al 6 gennaio).

    È possibile inoltre prenotare i propri gadget di Natale contattando l’associazione direttamente dal sito o attraverso le pagine social. I regalini comprendono, tra gli altri, degli addobbi natalizi realizzati con lana cardata o plexiglas – la cui realizzazione in 3d è stata creata da Graffiti-stampa – un piccolo abete in vaso di coccio rosso, un profumatore per ambienti avente forma di albero della vita (simbolo dell’associazione), la cioccolata e i panettoni assortiti di Gay Odin, una selezione di vini delle cantine Zampino e perfino una box alimentare di Eccellenze Campane contenente all’interno tutto il necessario per la realizzazione di un piatto – dalla ricetta agli ingredienti – con materiali di prima qualità.

    Acquistare un dono natalizio di Genitori Insieme significa vivere appieno l’atmosfera del Natale, regalando un pensiero a coloro che amiamo e donando al contempo un prezioso supporto per quei bambini che si trovano ad affrontare un percorso molto difficile.

    Genitori Insieme Onlus è un’associazione che da più di trent’anni si adopera per migliorare le condizioni di degenza dei bambini in cura nei reparti di oncologia pediatrica dell’ospedale Pausilipon. Nasce nel 1990 per volontà di alcuni genitori, con il fine di supportare i propri figli malati oncologici, provando a diminuire lo stress che una malattia del genere porta ai bambini e alle loro famiglie.

    È grazie all’operato dell’associazione se è stato possibile creare le prime camere sterili dell’ospedale napoletano e se oggi c’è la possibilità di eseguire a Napoli un trapianto di midollo con cellule staminali da cordone ombelicale. Tante le attività ludico ricreative per portare un sorriso in corsia e i tantissimi i progetti messi in campo in trent’anni d’amore per i bambini, tra i quali si ricordano: Le ali di Gianandrea, Summer, Coccoliamoci, l’Arte Terapia.






    LEGGI ANCHE

    “Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

    "Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE