covid a napoli
foto di repertorio



Ancora alto il numero dei nuovi contagi al ma il dato che deve far riflettere sono i 22 ricoverati in terapia intensiva: tutti no vax.

La notizia è stata diffusa dal presidente della Regione Campania, , a margine di una iniziativa a Salerno: “Ancora oggi siamo la regione che ha il numero più basso di decessi e il numero più basso di ricoveri in terapia intensiva, siamo ieri a 22 ricoveri, tutti non vaccinati, se teniamo conto del fatto che abbiamo lavorato con 10mila dipendenti in meno nel sistema sanitario campano, ci rendiamo conto che davvero abbiamo fatto un miracolo”.

Dal bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi emerge invece che sono 1.150 i casi di nuovi positivi al Covid, nelle ultime 24 ore in Campania, su 36.513 test esaminati. Cala il che passa da 4,76% – come solitamente accade dopo il fine settimana, quando diminuiscono i test, aumenta l’indice – a 3,14%. Otto i decessi nelle ultime 48 ore; 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri. Negli ospedali restano stabili i ricoveri in terapia intensiva (22, +1 rispetto a ieri), e anche in degenza (342, +1 rispetto a ieri).

“Non lo diciamo a voce alta perché in Italia se fai qualcosa di buono ti impallinano – ha detto  De Luca -, manteniamo i toni bassi ma mi pare del tutto evidente che una Regione uscita dal commissariamento 3 mesi prima che venisse il Covid, ha fatto veramente un miracolo.Soprattutto se pensiamo che siamo la regione a più alta densità abitativa d’Italia e d’Europa in alcuni territori. Chiedo solo ai nostri concittadini di aiutarci, con il senso di responsabilità”.