Napoli, ufficiale il senso unico pedonale dal 4 al 24 dicembre a San Gregorio Armeno

SULLO STESSO ARGOMENTO

Firmata dal sindaco di Napoli Manfredi l’ordinanza che istituisce il senso unico pedonale in Via San Gregorio Armeno dal 4 al 24 dicembre.

Nella fattispecie il senso unico pedonale scatta tra via San Gregorio Armeno, dall’intersezione con via San Biagio dei Librai/vico Figurari, in direzione Piazza San Gaetano. Il 4, 5, 7, 8, 10, 11, 12 e dal 18 al 23 dicembre dalle 9 alle ore 21; venerdì 24 dicembre 2021, dalle ore 9 alle ore 15.

Nell’ordinanza si precisa che, “fermo restando i giorni, gli orari e le strade suddette, il dispositivo di regolamentazione dei flussi pedonali a senso unico verrà concretamente attuato, su coordinamento dell’ufficiale della polizia municipale comandato dalla Unità operativa S.Lorenzo per il comando Generale della polizia locale in servizio nei Decumani, con la collaborazione del personale del servizio polizia locale e del servizio Protezione civile e con i volontari delle associazioni di Protezione civile riconosciute”.

    Nel caso di rilevata condizione di criticità da parte degli operatori di polizia locale relativa ad un eccessivo concentramento di persone all’intersezione fra via San Biagio dei Librai e via San Gregorio Armeno, l’ufficiale deputato al coordinamento dei servizi disporrà “l’interdizione temporanea dei flussi pedonali in corrispondenza dell’intersezione tra piazzetta Nilo/San Biagio dei Librai e dell’intersezione via Duomo/via San Biagio dei Librai fino a cessata esigenza. Viene specificato nell’ordinanza, che, al netto delle problematiche legate al sovraffollamento dei turisti nel periodo natalizio, quest’anno incide anche l’emergenza Covid.

    Difatti si legge nel documento firmato dall’ex rettore, che “nel perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le concentrazioni di visitatori possono potenzialmente favorire una diminuzione, anche involontaria, dei parametri di distanziamento, contribuendo alla diffusione del contagio”. 






    LEGGI ANCHE

    Quasi 500 i detenuti minori e giovani adulti in Italia, mai così tanti dal 2012

    Il numero complessivo di giovani detenuti nei 17 istituti penali per minorenni presenti nel Paese ammonta a 496, tra cui 13 donne (pari al...

    Napoli, morta Alessandra Golia, la storica restauratrice del Museo di Capodimonte

    Cordoglio al Museo Capodimonte per la scomparsa della storica restauratrice Alessandra Golia. Il direttore Eike Schmidt e il personale del Museo e Real Bosco...

    Napoli, i LËV presentano dal vivo l’EP di debutto: martedi 20 febbraio

    Esibizione live degli LËV a Napoli per presentare il loro EP di debutto Gli LËV stanno per rilasciare il loro EP di debutto intitolato...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE