Qualiano. Lotta all’inquinamento ambientale: i Carabinieri arrestano una donna per un incendio nel campo rom.

Proseguono senza sosta i controlli dei carabinieri della compagnia di Giugliano  nella cosiddetta Terra dei Fuochi. I Carabinieri della Stazione di hanno arrestato per combustione illecita di rifiuti una cittadina di origini serbe residente a nel denominato “Costagliola”.

ADS

I carabinieri – impegnati in un servizio perlustrativo – hanno visto in lontananza una colonna di fumo provenire dal campo nomadi. La nube nera era visibile da chilometri di distanza ed è stato semplice per i militari raggiungere il punto in cui si era sviluppato il rogo.

LEGGI ANCHE  Poliziotto napoletano di 31 anni trovato morto a Lampedusa

Sono intervenuti ed hanno sorpreso la donna ancora impegnata ad “alimentare” il fuoco con pezzi di arredamento e diverso materiale di plastica. I carabinieri hanno accertato che la donna avesse appiccato l’incendio utilizzando come innesco un blocco di – quest’ultimo considerato rifiuto speciale pericoloso.

Le fiamme sono state domate dai VVFF allertati dal 112. L’arrestata è stata portato carcere in attesa di giudizio.



Regina Ada Scarico, ha lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ha avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ha curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

    Covid a Parete, Don Camillo ricoverato e il sindaco chiude anche il liceo

    Notizia precedente

    LE RICETTE DI CHEF MUSCARIELLO- “A’ Menesta ‘mmaretata”: Il “matrimonio” di carne e verdure

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..