Pagelle Napoli: gli azzurri vincono ancora in Europa League: 4-1 in rimonta al Legia Varsavia, tre punti e vetta del girone C in attesa di Leicester e Spartak Mosca. Bene Zielinski, determinanti gli ingressi dalla panchina di Mertens, Politano e Ounas. Queste le pagelle degli azzurri.

Meret: 6. Non ha colpe anche sul tiro dell’1-0 di Emreli, per il resto il Legia gioca pochissimo in attacco e lui non è costretto a compiere ulteriori parate.

ADS

Di Lorenzo: 6,5. Le ha giocate tutte finora, ma non sembra accusare per niente la stanchezza. Bene in fase difensiva, dove sbaglia pochissimo, spinge anche in quella offensiva e nella ripresa prova anche a servire qualche assist ai compagni.

Rrahmani: 6. Soffre in avvio di partita, momento di maggiore pressione del Legia, poi i polacchi non si affacciano più dalle sue parti. Sfiora anche il gol di testa del 5-1 nei minuti di recupero.

Koulibaly: 6,5. Solita egregia prestazione del centrale senegalese, vero ‘comandante’ della difesa dal fischio d’inizio a quello finale. Raramente è costretto a errori o a salvataggi estremi.

Juan Jesus: 6,5. Sta bene e dà risposte importanti sui 90′, ed è forse la notizia più importante per Spalletti in chiave Verona. Non disdegna qualche uscita: recupera lui il pallone a centrocampo che porta poi all’azione terminata col fallo da rigore di Josué su Politano.

Demme: 6. Grande precisione nei passaggi, si conferma un giocatore chiave del centrocampo azzurro in caso di assenza di uno dei due titolari (dal 65′ Lobotka: 6. Buoni segnali dal suo rientro in campo, avrà bisogno di continuità).

Anguissa: 6,5. Si fa saltare un po’ troppo facilmente da Mladenovic in occasione del gol dell’1-0, ma a parte questo non sfigura e regala un’altra buona prestazione, alle quali ha ormai abituato.

LEGGI ANCHE  Fabrizio Miccoli si consegna in carcere: la condanna è definitiva

Lozano: 6,5. Non brilla in avvio per qualche imprecisione di troppo, migliora e si fa trovare al posto giusto ed al momento giusto in occasione della terza rete che chiude l’incontro (dall’82’ Ounas: 7. Sfrutta al massimo i pochi minuti a disposizione per regalare una perla che vale la rete del 4-1 azzurro).

Zielinski: 7. Il migliore dei suoi, conferma i progressi fatti nell’ultimo periodo con una prestazione di livello. Il primo a reagire dopo lo svantaggio (gran traversa al volo su assist di Demme) ed è lui a conquistare e trasformare il rigore che porta le squadre sull’1-1 (dal 72′ Mertens: 7. Spacca la partita: freddo dal dischetto con il ‘cucchiaio’, trova una gran palla per Petagna che porta al 3-1 firmato poi da Lozano).

Elmas: 6. E’ in crescita ma riesce a creare poco o nulla, schierato comunque in una zona di campo per lui insolita vista l’assenza di Insigne. L’occasione più importante al 25′ quando raccoglie una sponda di Petagna ma calcia addosso a Miszta da posizione defilata (dal 65′ Politano: 6,5. Entra con grande convinzione e spirito di sacrificio, non molla sul pallone vagante in area e conquista il fallo da rigore del 2-1, trasformato da Mertens).

Petagna: 6,5. Fatica nella prima parte di gara e si fa vedere poco: le occasioni migliori le hanno infatti i suoi compagni di reparto. Nella ripresa migliora, ha due buone chance e poi è altruista nella terza occasione a tu per tu con il portiere nel servire Lozano a porta vuota (dall’82’ Zanoli: sv).

Vincenzo Scarpa



Vincenzo Scarpa, studente di Scienze Politiche all'Università di Napoli Federico II. Appassionato di qualsiasi tipo di sport e serie tv, ama scrivere e parlare di calcio

Estrazioni del Lotto e numeri vincenti 10eLotto

Notizia precedente

Mertens: “Con la panchina lunga e i 5 cambi il Napoli può fare tanto”

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..