A Napoli tornano in mostra i farmacisti: 26-28 novembre XIII Pharmexpo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si riaccendono i riflettori su Pharmexpo – la fiera B2B del settore farmaceutico, l’unica manifestazione del centro-sud Italia dedicata al settore che mette in contatto farmacisti, medici ed operatori con le aziende – con l’appuntamento con la sua tredicesima edizione in programma dal 26 al 28 novembre 2021 (venerdì e sabato 10-18:30, domenica 10-15) nei padiglioni 4-5-6 della Mostra d’Oltremare di Napoli (viale Kennedy, 52). L’ingresso è consentito solo con Green pass. Tutte le informazioni sono sul sito http://www.pharmexpo.it.
Le farmacie – spiega Angioletto de Negri, patron di Progecta – hanno sopportato un carico emotivo e di lavoro eccezionale. Oggi, finalmente, tirano un sospiro di sollievo ed hanno tempo per visitare Pharmexpo ed incontrare nuovamente le aziende, oltre a riprendere le attività di formazione in fiera curate direttamente da Ordine dei Farmacisti, Federfarma ed Università. Pharmexpo ogni anno cresce sempre di più ed è ormai un appuntamento irrinunciabile per le aziende che vogliono accrescere il loro business nel mondo farmacia”.
Sono già 200 gli espositori che hanno confermato la propria presenzanella superficie espositiva di 6mila mq a loro disposizione. Per i visitatori professionali sono ancora aperte le iscrizioni attraverso il canale online. Durante la manifestazione, inoltre, saranno effettuati corsi Ecm con accesso a crediti Fad con la presenza garantita di migliaia di farmacisti e medici.
Siamo orgogliosi – sottolinea Fabrizio Cantella, direttore di Pharmexpo – di organizzare una manifestazione dedicata ai farmacisti: molte delle esigenze sanitarie durante la pandemia sono state soddisfatte in farmacia, grazie ad una categoria che ha dimostrato ancora una volta di essere sempre al servizio della popolazione. Ancora oggi il supporto che il farmacista garantisce è indispensabile, grazie alla capillare distribuzione, affianco ai farmaci, di tamponi e vaccini in ogni comune italiano”.
Pharmexpo – realizzata in stretta collaborazione con Ordine dei Farmacisti, Federfarma e con la Facoltà di Farmacia per una interdisciplinarità ideale – riserva un occhio di riguardo agli integratori alimentari. L’Italia è al primo posto come quota del mercato europeo (23%), seguita da Germania (13%), Francia (9%) e Regno Unito (8%). In totale, sono 32 milioni gli italiani che fanno uso di integratori alimentari. Tra questi, circa 18 milioni li usano tutti i giorni, mentre più di 4 milioni qualche volta al mese. Gran parte degli utilizzatori, pari al 62,8%, ha un’età compresa tra i 35 e 64 anni, mentre il 60,5% sono donne.
Tra le novità più rilevanti di questa tredicesima edizione ci sarà la presenza dei robot da farmacia: i principali produttori porteranno in fiera i loro gioiellini meccanici che gestiscono il magazzino farmaci e lo smistamento dei prodotti.





LEGGI ANCHE

Casarin: “Gli arbitri sono confusi, le regole cambiano troppo spesso”

L'ex arbitro e designatore Paolo Casarin, attuale opinionista di 'Radio Anch'io Sport' su Radio Rai 1, ha parlato degli errori arbitrali dell'ultimo turno: "Gli arbitri si trovano in una fase complicata, influenzati da frequenti cambiamenti nelle regole che causano confusione e compromettono inevitabilmente il loro giudizio". "Si cerca di rendere il calcio più spettacolare intervenendo costantemente sulle norme per favorire la produzione di gol, ma dubito fortemente che un risultato di 6-0 sia più apprezzato...

Al Trofeo Città di Pozzuoli in gara atleti di salvamento: firmati 23 nuovi primati nazionali

Nella mattinata di domenica 3 marzo, si è svolto con grande successo il II Trofeo di Salvamento Città di Pozzuoli, un evento organizzato dalla società sportiva Play Off di Lucrino che ha fatto da cornice a una giornata ricca di competizioni e risultati straordinari. La manifestazione ha visto la partecipazione di atleti di varie fasce d'età, dai 11 ai 70 anni, impegnati in prove singole e staffette che spaziavano dal nuoto con ostacoli al...

De Laurentiis infastidito con DAZN, il motivo secondo Tuttosport: c’entra il nuovo calendario del Napoli

Aurelio De Laurentiis ha fatto un'apparizione nella sala stampa prima della conferenza di Calzona e ha annunciato che i membri della SSC Napoli non concederanno più interviste ai microfoni DAZN. Il motivo? Secondo quanto riportato da Tuttosport, il presidente è convinto che DAZN abbia imposto la decisione di giocare la partita degli azzurri contro l'Atalanta alle 12:30 del sabato 30 marzo, vigilia di Pasqua. De Laurentiis avrebbe preferito spostare la partita almeno al lunedì, dando...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE