🔴 ULTIME NOTIZIE :

Diffamazione a Salvini, a processo Roberto Saviano

Inizia mercoledì primo febbraio il processo che vede imputato lo scrittore Roberto Saviano per l'accusa di diffamazione ai danni di Matteo Salvini per alcun post pubblicati sui social. Il procedimento si svolge davanti al tribunale monocratico di Roma. La vicenda risale al 2018. "Mercoledì sarò in Tribunale, a Roma, portato...
google news

Il Napoli è primo ma lo stadio è ultimo per ospitalità

Raccontare Napoli e i napoletani è sempre difficile soprattutto per chi ci è nato e […]

    Raccontare Napoli e i napoletani è sempre difficile soprattutto per chi ci è nato e ci vive. Difficile perché quando si racconta Napoli e le sue contraddizioni spesso ci si trova a dover fare i conti con una realtà difficile da raccontare e da far capire a chi non vive qui senza dover parlare male della propria città e regione.

    E spesso si evita di farlo per non ricevere critiche da chi vuole mettere la testa sotto la sabbia e dire sempre che va tutto bene oppure , peggio , “Ma facitv’ e fatt vuost’, che ci volete fare , è accusì che si vive a Napoli e non si può cambiare…(fatevi i fatti vostri , che ci volete fare , è cosi che si vive a Napoli e non si può cambiare…) “.

    Ma chi ama Napoli e ama questa terra deve rifiutare questo ragionamento e ha tutto il dirotto di raccontare quel che non funziona e che si può e si deve cambiare.

    E Il Mattino, nei giorni scorsi, ha acceso i riflettori sullo Stadio Maradona , raccontando verità scomode ma sotto gli occhi di tutti.
    Ma i problemi legati allo Stadio Maradona sono anche altri soprattutto in virtù del fatto che proprio quest’anno il Napoli ha investito tanto in immagine per riportare allo Stadio famiglie e bambini facendo anche scelte impopolari.
    Uno dei problemi è legato alla viabilità che è diventata insostenibile sia prima della partita che dopo.

    IL PROBLEMA VIABILITA’ ATTORNO ALLO STADIO

    Infatti prima della partita tifosi e famiglie, che sono in fila per entrare nello Stadio, spesso si trovano nella condizione di dover fare uno slalom fra scooter , moto e auto che sfrecciano a pochi passi, e non è raro imbattersi in accese discussioni e litigi quando tifosi e veicoli vengono a contatto e solo per un caso che non si è verificata una tragedia.
    Sarebbe necessaria una sicurezza maggiore per tutti.

    Altro aspetto è invece il dopo partita quando la viabilità attorno allo Stadio si paralizza ; ad esempio proprio domenica scorsa dopo Napoli – Verona il traffico è arrivato a bloccare tutta l’area attorno allo stadio per ore intere costringendo i tifosi ad aspettare che defluisse per arrivare al casello della tangenziale o per ritornare a casa.

    DAI PARCHEGGIATORI ABUSIVI AI 30 EURO PER LA SOSTA DELLE AUTO DI GROSSA CILINDRATA

    Poi ci sono i parcheggiatori abusivi e i parcheggi autorizzati ; se i primi sono costantemente perseguiti dalle Forze dell’Ordine  i secondi invece dettano dei prezzi molto al di sopra di quanto dovrebbe essere. Ad esempio si parte da 10 euro per parcheggi autorizzati più lontani dallo Stadio per arrivare a cifre più elevate per i parcheggi più vicini. E le auto di grossa cilindrata spesso si trovano a dover pagare anche 30 euro. Il tutto senza che venga rilasciato scontrino fiscale o ricevuta. Andrebbero controllati anche loro.

    Insomma non ci dobbiamo lamentare se poi chi viene allo stadio per la prima volta per la partita o per omaggiare Maradona poi torna a casa raccontando questi scenari che sono oggettivamente non belli e sicuramente non danno una bella immagine di Napoli e del Napoli.

    Con queste premesse, dato che la zona dove sorge lo Stadio Maradona è una di quelle più popolose e difficili da “ristrutturare”,  ha senso trasformare lo Stadio Maradona in uno stadio museo dedicato al grande Diego e lasciato per eventi di spettacolo o altro , spostando lo Stadio del Napoli in un’area più adatta e più moderna?

     

    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    LE ALTRE NOTIZIE