#GretaBeccaglia, la #giornalistamolestata a La Stampa: “Sono provata, è intollerabile. Tante persone devono ancora capire molte cose” 






Greta Beccaglia, la a La Stampa: “Sono provata, è intollerabile. Tante persone devono ancora capire molte cose” 

“Sono psicologicamente provata, la notte scorsa non ho quasi chiuso occhio. Se nel 2021 continuano a esserci episodi del genere, significa che tante persone devono ancora capire molte cose. È inaccettabile, nessuno può permettersi di alzare le mani in questo modo, è intollerabile”.

Intervistata da La Stampa, Greta Beccaglia – la giornalista pratese di Toscana Tv palpeggiata e molestata sabato durante i collegamenti in diretta dopo il derby di campionato Empoli-Fiorentina – è ancora scossa a 24 ore dall’accaduto.

“Conosco tanti tifosi che mi hanno sempre rispettato ma ci sono anche soggetti di questo tipo”, ha spiegato nell’intervista, “Tra l’altro, proprio nella giornata calcistica che si è da poco conclusa, il mondo del pallone si è mobilitato contro la violenza alla donne: i giocatori vengono spesso presi come punto di riferimento dai tifosi, ma in questo caso occorre evidentemente ancora lavorare parecchio e in profondità”.

ha ricevuto “tantissimi” messaggi di solidarietà. “Quel gesto verso di me”, ha sottolineato, “è stato davvero il più basso che potesse esserci. Mi hanno scritto molti calciatori e personaggi noti, vergognandosi loro stessi per quell’episodio e per quella persona. Devo dire grazie anche all’Ordine dei giornalisti che mi ha fatto sentire subito la proprio vicinanza”.

La giornalista di Toscana Tv ha raccontato di aver reagito “con educazione e compostezza, è il mio modo di essere ho preferito comportarmi così: ero in diretta, con tante persone che guardavano e che vanno rispettate. Non di menticherò facilmente gli occhi di quella persona che si è resa protagonista di questo episodio così grave. Mi ha tirato una pacca sul sedere in modo molto violento. Per di più poi è accaduto anche che, dopo alcuni apprezzamenti osceni urlati da alcuni tifosi, un’altra persona, incappucciata, mi ha toccato le parti intime. Pure il cameraman che era con me mi ha detto di non aver mai visto una cosa simile in tanti anni di servizio. E stata un’espe rienza che mi ha ferito molto. Credo che sia giusto par larne per poter educare certe persone a non ripetere gesti che non vanno mai fatti”.

Molti hanno critcato il conduttore in studio, Giorgio Micheletti, reo di una reazione troppo morbida verso il gesto indegno che la reporter ha dovuto sopportare (‘Non prendertela’). “Ha colpito tutti quella frase nel video che è stato tagliato, ma io difendo Giorgio, perché in quel frangente non aveva ancora ben capito cosa stava realmente succedendo”, ha chiarito Greta Beccaglia, “Poi si è anche scusato e mi ha detto cose bellissime. E mi ha difeso con fermezza. Sul momento, ripeto, visto l’episodio improvviso e inatteso, ha detto quelle parole però non c’è assolutamente niente contro di lui”.

Ora, ha concluso la giornalista, si riparte “tornando subito allo stadio, come sempre. Ora sarà importante riuscire a rintracciare la persona, ma io vado avanti a fare il mio mestiere. Non smetto, ci mancherebbe. Ripeto, domani sarò regolarmente al Franchi, per Fiorentina-Sampdoria. Nella speranza che questo di venti solo un bruttissimo, isolato ricordo”.



Vaccini ai bimbi in Italia a partire dal 23 dicembre

Notizia precedente

Auto green: Napoli maglia nera della Campania

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..