Camorra: assolto a Napoli il boss sannita Domenico Pagnozzi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Camorra: la seconda sezione della Corte di Appello di Napoli ha assolto, “perche’ il fatto non sussiste”, il boss Domenico Pagnozzi, ritenuto capo dell’omonimo clan di San Martino Valle Caudina.

Pagnozzi era accusato di associazione di tipo mafioso contestatagli nell’ambito del processo nato dall’operazione “la montagna” sul clan Pagnozzi e le sue ramificazioni nel Sannio. In primo grado, a Benevento, Pagnozzi, 61 anni, detenuto al 41bis, venne condannato a 19 anni di reclusione.

Durante il processo di secondo grado caddero alcune contestazioni e la pena gli venne ridotta a 16 anni e 10 mesi. La Cassazione, successivamente, accolse il ricorso dei legali di Pagnozzi, l’avvocato Dario Vannetiello e il professore Alfonso Furgiuele, rimandando la celebrazione del secondo grado di giudizio presso una diversa sezione della Corte di Appello di Napoli.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Camorra capitale, la Cassazione annulla la condanna al boss Domenico Pagnozzi

    Il processo nei confronti di Pagnozzi, questa volta difeso dall’avvocato Luca Bancale e ancora dal professore Alfonso Furgiuele, prese il via davanti alla seconda sezione che oggi lo ha assolto con la formula “il fatto non sussiste” dall’accusa di associazione a delinquere di tipo mafioso e di detenzione aggravata di armi.






    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE