Sicut Sagittae



Con i concerti di giovedì 7 e venerdì 8 ottobre, alle 20.00 alla Domus Ars, si chiude la VI edizione del Festival di , in residenza al centro di Cultura Domus Ars di Carlo Faiello. Festival prodotto dal Il Canto di Virgilio, in collaborazione con l’Associazione Cappella Neapolitana – Antonio Florio.

Giovedì 7 l’ensemble “Port de voix”, gruppo diretto da Angelo Trancone, la cui nascita è stata fortemente voluta e sostenuta da Florio, completa l’esecuzione dei “Cantemus, Psallamus” Mottetti a 2 voci ( 1689) II appuntamento, di Francesco Provenzale (cominciata la scorsa edizione), con i soprani Leslie Visco e Giusy Perna, accompagnati all’organo e diretti da Trancone.

ADS

Seconda tappa di un progetto di esecuzione completa de i Mottetti per il Tesoro di San Gennaro di Francesco Provenzale, un monumento della musica sacra napoletana. Provenzale fu tra i maggiori compositori d’opera e musica sacra del Seicento e tra i maestri più influenti nella catena didattica napoletana. In programma alcuni tra i Mottetti più impervi e di rara bellezza dell’intero barocco napoletano. Sul palco giovani professionisti formatisi proprio con il Maestro Florio che, oltre ad essere il fine musicista e l’acclamato direttore d’orchestra ricercato in Europa e Oltreoceano, è l’abile e sensibile mentore e maestro che ha formato affermati musicisti e cantanti.

LEGGI ANCHE  Agente aggredito nel carcere di Avellino, l'Osapp: "Sistema allo sbando"

Venerdì 8, la Cappella Musicale Corradiana nel concerto Affetti e Tastiature, il canto della voce e dell’organo nel Barocco Italiano dedicato alla mistica unione della voce e dell’organo nella musica da italiana dell’età barocca, con il soprano Anna Maria Bellocchio e l’organista Gaetano Magarelli.

In esecuzione musiche di (1620-1704) musicista notevolmente raffinata, la cui produzione è essenzialmente sacra e rivela uno stile compositivo che corrisponde alle necessità della pratica musicale nel convento femminile di appartenenza. È stata una delle prime donne ad aver pubblicato Sonate per strumenti.



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

‘Venezia. Infinita avanguardia’, al cinema

Notizia precedente

Fiume Sarno, 2 arresti per inquinamento ambientale e scarichi abusivi

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..