Cronaca Giudiziaria

Anche il boss Raffaele Amato nell’inchiesta Pandora Papers sulle società offshore

Il boss scissionista Raffaele Amato ha utilizzato una compagnia di fiduciari con base a Montecarlo per schermare la proprietà di una società-cassaforte inglese, che ha comprato terreni e immobili in Spagna



raffaele amato




Napoli. C’è anche il nome del boss della camorra Raffaele Amato nei 12milioni di documenti riservatissimi dell’inchiesta Pandora Papers con la quale sono state smascherate le società offshore di politici, stelle dello sport e spettacolo, generali e big degli affari.

Lo spietato boss scissionista di Secondigliano protagonista della famigerata faida di Scampia è in compagnia del re di Giordania, il presidente ucraino, il ministro olandese, dittatori africani, ma anche Julio Iglesias , Claudia Schiffer e Shakira e il circolo ristretto dei collaboratori di Vladimir Putin (amante compresa).

Dall’inchiesta -anticipata da L’Espresso- emerge che Raffaele Amato ha utilizzato una compagnia di fiduciari con base a Montecarlo per schermare la proprietà di una società-cassaforte inglese, che ha comprato terreni e immobili in Spagna.

Arrestato nel 2009 dopo anni di latitanza proprio in Spagna ed estradato in Italia, il boss Amato sta scontando una condanna definitiva a vent’anni di reclusione. I suoi fiduciari di Montecarlo, contattati più volte dal consorzio Icij, non hanno risposto alle nostre domande e richieste di chiarimenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Camorra, “solo” 20 anni di carcere per il boss Raffaele Amato ‘a vicchiarella

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

Cori razzisti a Firenze contro Koulibaly: la Procura Federale apre un’inchiesta

Notizia precedente

Presentato il nuovo Centro VAR della Serie A

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..