Prendersi cura della pelle al meglio è molto importante per tutte le donne, soprattutto in quella fase della vita in cui iniziano a comparire i primi segni del tempo.

L’invecchiamento cutaneo è un processo del tutto fisiologico, tuttavia rischia di essere accelerato da comportamenti scorretti, come per esempio un’alimentazione poco curata o un’esposizione ai raggi UV senza preoccuparsi di prendere le giuste accortezze. Inoltre, è importante tenere conto che la pelle viene a contatto quotidianamente con una quantità sempre più ingente di radicali liberi, che sono tra i principali responsabili dell’invecchiamento della pelle.

ADS

Proprio per tutte queste ragioni, è importante agire in modo preventivo o alla comparsa delle prime rughe, correggendo le cattive abitudini e, al tempo stesso, iniziando a inserire all’interno della propria beauty routine prodotti specifici per il trattamento dei segni del tempo.

Naturalmente, il consiglio è quello di optare per dermocosmetici di qualità, affidandosi a realtà di riferimento del settore, come per esempio Acqua alle Rose, che ha ideato un siero antirughe e antietà per il viso con acido ialuronico in grado di conferire elasticità, luminosità e idratazione alla pelle.

Perché optare per i sieri antirughe con acido ialuronico

L’acido ialuronico contenuto nei sieri antirughe generalmente viene realizzato con un basso peso molecolare, così da penetrare più a fondo nel derma: particelle più piccole, infatti, hanno un accesso migliore alla pelle.

Quello di tipo vegetale si predilige non solo perché viene estratto totalmente dalle piante, ma anche per l’alto contenuto di polisaccaridi che svolgono l’importante azione di rimpolpare la pelle riempiendo le rughe e i segni d’espressione. Inoltre, l’acido ialuronico vegetale è ricco di sostanze antiossidanti, che con la loro azione sono determinanti per prevenire la formazione di nuove rughe sulla pelle.

Altri elementi sempre più diffusi nelle formulazioni di questi prodotti sono gli estratti naturali, come per esempio quelli di malva e camomilla, nonché l’acqua di rose, alla quale si ricorre per la capacità di normalizzare il pH e ridurre gli stati infiammatori della cute: spesso, infatti, la comparsa di rughe può essere accompagnata dall’insorgenza di secchezza, arrossamenti e screpolature.

LEGGI ANCHE  Uccise Ornella Pinto e scappò, Iacomino confessa al processo

Un siero antirughe in grado di rispettare le pelli sensibili, inoltre, può essere arricchito anche da oli naturali, come quello di argan, che idrata senza ungere, e da collagene. L’azione dell’acido ialuronico nel distendere e riempire le rughe trova infatti un alleato insostituibile nel collagene, perché è una delle proteine base del derma.

Naturalmente, a prescindere dal siero anti-età utilizzato, è bene ricordare che prima di utilizzare qualsiasi formulazione a base di acido ialuronico è necessario detergere la pelle ed eliminarne tutte le impurità.

Acido ialuronico: perché è così impiegato nella dermocosmesi?

L’acido ialuronico è l’ingrediente principale di numerosi sieri antirughe, ma viene utilizzato anche in molti, altri prodotti dermocosmetici. Infatti, questo elemento può essere contenuto anche nelle creme per il viso così come in alcuni struccanti, quali ad esempio l’acqua micellare.

Il tutto senza dimenticare che risulta particolarmente efficace anche per il benessere del cuoio capelluto, per aiutare a favorire la ricrescita dei capelli, così come rimedio contro infiammazioni o ulcerazioni delle mucose.

Il successo dell’acido ialuronico in dermocosmesi è legato alle sue proprietà e caratteristiche: per esempio, la sua composizione di glucidi e idrogeno lo rende un elemento estremamente solubile in acqua, specie se combinato a soluzioni saline che aiutano a farlo penetrare meglio negli strati più profondi dell’epidermide. Inoltre, la sua azione principale è quella di mantenere alti i livelli di umidità e viscosità della pelle, ma anche di proteggerla da agenti potenzialmente patogeni quali i batteri e i virus.

Del resto, è bene ricordare come l’acido ialuronico sia presente anche all’interno del corpo umano e, più precisamente, nel liquido sinoviale contenuto nelle articolazioni, che contribuisce a mantenere sane e attive, nell’umor vitreo degli occhi, nei tendini e nella cartilagine.

 



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

    Dove sono e come funzionano i migliori Casinò in Italia

    Notizia precedente

    Napoli, ragazzini distruggono la fermata del bus a calci, poi minacciano una donna

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..