google news

Portici, sotto choc familiari ed amici dei due ragazzi uccisi ad Ercolano

I due incensurati di Portici sono stati uccisi all'una di questa mattina a Ercolano sono #TullioPagliaro (27 anni) e #GiuseppeFusella (26 anni). L'uomo che ha fatto fuoco si chiama #VincenzoPalumbo

    Portici. Sono sotto choc familiari ed amici di Tullio Pagliaro (27 anni) e Giuseppe Fusella (26 anni). I due ragazzi uccisi nella notte alla periferia di Ercolano perché scambiati per ladri.

    Sui social in tanti si chiedono come è potuta accadere una tragedia del genere ma soprattutto come è possibile che qualcuno spari e uccida anche con tanta precisione sol perchè aveva avuto altri furti.

    Secondo una prima ricostruzione, i due sarebbero stati scambiati per ladri dal proprietario di una villetta in via Marsiglia, dove i ragazzi si trovavano per chiacchierare al termine della serata. L’uomo potrebbe averli scambiati per ladri, in una zona dove di recente si sarebbero verificati diversi furti d’auto, e avrebbe esploso colpi con un’arma legalmente detenuta. L’uomo, 53 anni,che è in stato di fermo, viene ascoltato dagli investigatori.

    Vincenzo Palumbo, 53 anni, sposato e con due figli, l’uomo che avrebbe sparato contro due incensurati in auto nei pressi di casa sua, aveva subito a settembre un furto di auto e aveva timore di essere di nuovo ne mirino di ladri. E’ questo il retroscena di quanto accaduto a Ercolano all’una di questa mattina in via Marsiglia.

    “E’ un dolore enorme che colpisce la nostra comunita’: la morte di due ragazzi usciti di casa per una serata di divertimento che si e’ conclusa in modo tragico”. Esprime il suo dolore e quello di tutta la citta’, Vincenzo Cuomo, sindaco di Portici, la citta’ alle porte di Napoli dove abitavano i due ragazzi uccisi la scorsa notte nella vicina Ercolano. “Esprimo il mio sgomento e il mio dolore e quello della nostra intera comunita’ – dice ancora Cuomo – per la morte di Giuseppe e Tullio, due figli della nostra terra certo di interpretare i sentimenti di tutta la città”.

    “La nostra città è sconvolta da quanto accaduto la scorsa notte a San Vito. Una tragedia che ha colpito profondamente la nostra comunità. Questo è il momento del silenzio”. Lo dice il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto commentando l’uccisione di due giovani. “Al momento gli inquirenti – prosegue – stanno accertando l’esatta dinamica dell’accaduto. Il mio pensiero come sindaco e come padre è per le famiglie colpite da questa immane tragedia”.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ercolano, fermato proprietario della villetta: ha ucciso i 2 ragazzi scambiandoli per ladri

    “Intorno alle 1.30 ho sentito quattro o cinque colpi di arma da fuoco e ho pensato che fossero fuochi di artificio, anche perche’ qui in zona spesso c’e’ l’usanza di accendere fuochi”. Cosi’ Sofia, una donna che abita, in via Marsiglia ad Ercolano, dove la scorsa notte due giovani sono stati uccisi perche’ scambiati, molto probabilmente, per ladri. “Subito sirene e forze dell’ordine sul posto e mi sono spaventata molto”, aggiunge la donna dicendo che la la zona e’ abbastanza tranquilla.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV