C’e’ una differenza non di poco conto tra il che imperversa in campionato con otto vittorie in altrettante partite e quello che balbetta in Europa League, competizione nella quale fino ad ora ha ottenuto un solo punto, con il pareggio a Leicester e la sconfitta interna con lo Spartak Mosca.

Proprio per questo la gara di giovedi’ sera al Maradona con il Legia Varsavia assume un’importanza fondamentale. E’ evidente che con un nuovo passo falso la qualificazione ai sedicesimi di finale della competizione europea diventerebbe molto difficile.

ADS

dovra’ dunque trovare il modo giusto per bilanciare l’esigenza di tornare da un lato in corsa in Europa League, battendo i polacchi e di preservare dall’altro il piu’ possibile i suoi uomini da un eccessivo spreco di energie, visto che domenica gli azzurri affronteranno la Roma all’Olimpico.

All’appuntamento europeo la squadra di arriva con qualche problema di organico. Rimangono infatti ancora fermi Malcuit e Ounas, che oggi hanno svolto soltanto lavoro differenziato, e si e’ fermato anche Zielinski per un risentimento al piccolo gluteo. E’ rientrato invece in gruppo Manolas, assente con il Torino, il quale si e’ ripreso dall’infortunio. E proprio il greco potrebbe tornare in campo contro il Legia, prendendo il posto di Rrahmani che si e’ nel frattempo conquistato il posto di titolare grazie a una serie di prestazioni superlative.

Il difensore kosovaro ha parlato oggi con il portale Magazine ed ha fatto un bilancio dei risultati raggiunti fino ad ora. “Stiamo facendo tutti – ha detto – un buon lavoro, come squadra, anche grazie allo staff. Giochiamo partita per partita. Per ora non stiamo guardando troppo lontano, perche’ sappiamo che il campionato e’ molto lungo. La strada da percorrere e’ ancora tanta, per questo motivo pensiamo ad una gara alla volta”.

LEGGI ANCHE  Scuole chiuse a Scafati, il Tar boccia la decisione del sindaco Salvati

“Spalletti – ha raccontato Rrahmani – prepara molto bene le partite. Quando affrontiamo un avversario conosciamo gia’ i loro punti deboli. Stiamo seguendo molto le sue indicazioni. Tutti i giorni il mister mi da’ dei consigli in allenamento. Al momento sembrano piccoli dettagli che poi, pero’, se li andiamo a sommare diventano davvero importanti”.

“Noi – ha detto ancora il difensore azzurro – giochiamo tutte le partite allo stesso modo. Che sia campionato o Europa League, sono tutte sfide di rilievo. Non c’e’ un solo obiettivo da raggiungere. Vogliamo giocarcela in tutte le competizioni”. “Adesso – ha concluso Rrahmani – arrivano le partite piu’ difficili. Al di la’ del Legia e della Roma, ormai tutti i nostri avversari conoscono la nostra forza. Hanno visto tutti le nostre otto vittorie consecutive, per cui siamo consapevoli che non ci attendono sfide facili”.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Napoli, teschi sulle statue: è azione di ambientalisti Extinction Rebellion

Notizia precedente

Superenalotto, il Jackpot arriva a 98,3 milioni di euro. TUTTE LE QUOTE

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..