Green pass: deputati senza certificato considerati assenti ingiustificati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Da venerdi’ anche per accedere alla Camera i parlamentari e i loro collaboratori, dovranno mostrare il green pass: l’esibizione del certificato e’ infatti condizione “inderogabile” per poter accedere in tutte le sedi dell’istituzione.

E’ quanto prevede la delibera del collegio dei probiviri di Montecitorio. In caso di rifiuto di esibire il documento verra’ applicato l’articolo del regolamento interno previsto per i “fatti di eccezionale gravita’ che si svolgano nella sede della Camera, ma fuori dell’aula”: e quindi la “censura con interdizione di partecipare ai lavori parlamentari per un periodo da 2 a 15 giorni di seduta”.

La circolare con le nuove disposizioni e’ stata inviate a tutti i deputati a quali viene ricordato che in caso di rifiuto di esibire il documento “verde” ai parlamentari verra’ applicato l’articolo del regolamento interno previsto per i “fatti di eccezionale gravita’ che si svolgano nella sede della Camera, ma fuori dell’aula”: e quindi la “censura con interdizione di partecipare ai lavori parlamentari per un periodo da due a quindici giorni di seduta”.

    I questori hanno anche deciso una modifica del regolamento in tema di giustificazione delle assenze nel senso di prevedere che in caso di applicazione della “censura con interdizione di partecipare ai lavori parlamentari” le ritenute sulla diaria di soggiorno ai deputati interessati siano operate con riferimento a tutti i giorni compresi nel periodo di interdizione nei quali l’assemblea tiene seduta indipendentemente dal fatto che siano o meno previste votazioni. E’ pero’ esclusa la possibilita’ di giustificazione delle assenze da parte dei presidenti dei gruppi.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    Circumvesuviana, arrivano i vigilantes e oggi riunione in Prefettura sulla sicurezza

    L'EAV ha mantenuto la promessa di inviare vigilantes al passaggio a livello di via Crapolla, a Pompei,  teatro di quattro raid vandalici in meno di un mese. Il Prefetto di Napoli ha convocato per oggi alle 12,30 un comitato per l'ordine pubblico per la sicurezza in Circumvesuviana. "Sono atti gravissimi, fenomeni che preoccupano, per l'incolumità e la sicurezza dei passeggeri", ha spiegato il prefetto Di Bari. Le indagini della Procura di Torre Annunziata procedono speditamente.Si ipotizza...

    Massa Lubrense, dichiarazione infedele: sequestro beni al titolare della “Fattoria Marecoccola”

    Il Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha eseguito un decreto di sequestro preventivo relativo a un'imprenditore indagato per dichiarazione infedele. Il sequestro, di 142.135 euro, è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. L'imprenditore in questione è il titolare della ditta "Fattoria Marecoccola" con sede a Sorrento. Il sequestro è scaturito da verifiche fiscali condotte dalla Guardia di Finanza di Massa...

    Lite tra ragazzi a Calvizzano: accoltellato 17enne

    Un giovane di 17 anni ferito durante una lite a Calvizzano, provincia di Napoli. Gli agenti del Commissariato di Giugliano sono intervenuti nella serata di ieri all'ospedale san Giuliano dopo la segnalazione dei medici del pronto soccorso per un giovane ferito da arma da taglio. Il ragazzo non è in pericolo di vita e si sospetta che la lite sia stata causata da motivi futili. Altri due giovani sono stati feriti ma sono stati dimessi con...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE