Ercolano, sospesa l’impiegata comunale del video hot

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ercolano.”All’indignazione facciamo seguire i fatti. Abbiamo gia’ sospeso la dipendente ed avviato il procedimento disciplinare finalizzato finanche al licenziamento”.

Lo rende noto il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, all’indomani del servizio di ‘Striscia la Notizia’ che ha smascherato una dipendente comunale che, in orario di lavoro, si mostrava in spogliarelli con la webcam del pc d’ufficio.

”Ci costituiremo inoltre – prosegue Buonajuto – parte civile nel processo penale, perche’ il comportamento di un singolo non puo’ gettare fango su una intera comunita’. Ercolano e’ altro, e’ la bellezza delle ville vanvitelliane, e’ il fascino senza tempo del parco archeologico e la straordinaria immensita’ del Vesuvio.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ercolano, impiegata comunale fa dirette porno dall’ufficio. Scoperta da Luca Abete. IL VIDEO

    Non accettiamo lezioni di moralita’ da nessuno perche’ la nostra citta’ ha sconfitto la camorra grazie al coraggio dei cittadini e adesso vuole continuare a investire in turismo e cultura”.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ercolano, impiegata in video hot a lavoro, la Fp Cgil: “Intervenga la magistratura”

     






    LEGGI ANCHE

    Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

    Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

    ‘Babas, memorie di un cane rosso’, Stella Cervasio presenta il suo ultimo libro al Vomero

    Una donna e un incrocio di molosso sono i protagonisti di una storia speciale di amicizia, basata su rispetto e protezione. Il libro "Babas, Memorie...

    Angri, ladri al ristorante con ragazzi autistici, Gemma: “Atto vile verso i più deboli”

    "Un attacco vile ha colpito il ristorante solidale Raù di Angri, in provincia di Salerno. Sono vicina ai fondatori del laboratorio che si occupa...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE