Casavatore, è caccia ai rapinatori col kalashinikov

SULLO STESSO ARGOMENTO

Casavatore. Gli investigatori sono sulle tracce dei due rapinatori col kalashinikov che sabato sera hanno seminato il panico in un ristorante.

Quattro orologi (tra i quali un Rolex ed un Tudor) ed una collana d’oro: questo il bottino della rapina avvenuta nella serata di sabato scorso. I due rapinatori non si sono fatti scrupolo di puntare le armi nei confronti delle famiglie presenti con bambini al seguito per farsi dare quanto in loro possesso.

Alcune fasi della rapina sono contenute un video delle telecamere di sorveglianza del ristorante finito nel mirino: sono state diffuse da Internapoli e Nanotv e rilanciate dal consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli.

    I delinquenti, incappucciati, hanno utilizzato anche un kalashnikov. I carabinieri stanno svolgendo le indagini: hanno ascoltato le persone presenti ed i titolari del locale, oltre ad acquisire le immagini. “Ho parlato con il titolare del locale e mi ha riferito di aver avuto subito una riduzione significativa della clientela – dice Borrelli – si e’ trattato di un episodio grave: delinquenti armati fino ai denti, la rapina si poteva trasformare in una strage.

    Noi esprimiamo totale solidarieta’ al ristoratore e alle vittime di questa aggressione criminale ignobile avvenuta davanti a bambini e famiglie realizzata da mostri senza scrupoli. I nostri territori sono sempre piu’ nelle mani di questi delinquenti senza scrupoli e armati fino ai denti”.



    Torna alla Home


    telegram

    La velocità dietro i due incidenti mortali di Caserta

    La notte tra sabato e domenica è stata segnata da due tragici incidenti stradali nel Casertano, che hanno causato la morte di quattro giovani. I carabinieri stanno indagando per stabilire le esatte cause del primo impatto che ha causato tre morti e tre feriti e anche per stabilire le cause...

    Due incidenti stradali a Caserta: morti 4 giovani

    Il primo incidente a Villa Literno a causato la morte di tre giovani. Il secondo a Caserta con la quarta vittima

    CRONACA NAPOLI