torre del greco



Torre del Greco. Rafforzare le sinergie tra i due enti per l’erogazione di servizi a beneficio della collettività, nelle materie di formazione, lavoro e supporto alle attività produttive. Ci sono progetti virtuosi che possono nascere da collaborazioni pubblico-private.

Non solo adempimenti burocratici ma creazione di prospettive di sviluppo per gli utenti dei servizi sociali. L’esempio è una prima collaborazione tra Stecca, incubatore di imprese e centro informazioni e orientamento che ha sede presso il complesso dei Molini Meridionali Marzoli e l’ufficio Servizi sociali. Vicini di casa, ma soprattutto costruttori di una stessa visione.

L’obiettivo è quello di costruire, accanto alla rete di protezione sociale garantita dal reddito di cittadinanza, anche e soprattutto una nuova organizzazione fatta di collaborazione tra pubblico e privato.

L’Amministrazione Comunale di Torre del Greco, infatti, sta dando avvio a 70 progetti PUC (Progetti Utili alla Collettività), che prevedono il coinvolgimento di beneficiari di reddito di cittadinanza in attività socialmente utili, presso associazioni del territorio. Stecca si occuperà della profilazione degli utenti indicati dal Comune, valorizzandone attitudini e competenze con l’obiettivo di accompagnarli verso percorsi gratuiti di formazione professionale o creazione di impresa o cooperativa sociale.

LEGGI ANCHE  Castellammare in festa per Donnarumma.IL VIDEO

Stecca è una realtà gestita da Ascom Torre del Greco, nata nel 2017 su iniziativa del Comune di Torre del Greco che ha riqualificato l’area del complesso dei Molini Meridionali Marzoli, con questa specifica destinazione d’uso ed affidato la gestione ad un soggetto no profit.


Google News

Napoli diventa capitale della lotta al glaucoma

Notizia precedente

Napoli, gli Aqua Centurions donano il sangue al Pausilipon

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..